F.ormal L.ogic D.ecay

Origamystical

2017 (Beyond Productions) | industrial, avantgarde

F.ormal L.ogic D.ecay è uno dei vari progetti del musicista livornese Luigi Maria Mennella, protagonista tra i più nascosti e oscuri della scena industrial esoterica italiana. Un progetto nato con un primo Lp nel lontano 1990 ispirato alle sperimentazioni concrete di Schaeffer, e proseguito - passando per iniziative parallele quali Furvus e En Velours Noir - mantenendo costantemente una coerenza e un'integrità invidiabili, che lo hanno portato, nell'arco degli ultimi venticinque anni, a rappresentare la propria idea di musica e di universo sonoro senza alcun compromesso e senza alcun atteggiamento conciliante con l'esterno.
La ricerca sonora di Mennella sa di incubi industrial che si disperdono in strutture ambient, di richiami ad antichi mondi pagani che sconfinano in moderni flussi sonori elettronici, di antichi linguaggi svaniti nel tempo che cercano di riemergere nella contemporaneità. Vi è una religiosità nella musica di Mennella, un elemento mistico vitale che traspare nell'oscurità di fondo.

"Origamystical" è un Lp registrato nel 2003 ma pubblicato solo quest'anno; un lavoro prettamente analogico, in gran parte improvvisato, che vuole intraprendere un percorso catartico, ripreso dalla religione shintoista, che esplora le varie fasi della scrittura, dall'introspezione alla contemplazione, dalla meditazione all'abbandono. Questi elementi diversi sono separati tra loro da vari step che rappresentano fasi intermedie.
Ci troviamo di fronte a un unico grande brano ("Cathartic Path") diviso in otto parti che iniziano con "First Step", vento elettronico che non cambia mai sino alla successiva "Introspection", brano caposaldo che trova nei synth emotività e rimandi cosmico-esoterici. I parlati dei brani successivi contengono elementi liturgici di ambigue cerimonie, come di una messa nera celebrata da Howard Phillips Lovecraft; in "Meditation" fanno l'ingresso strumenti a fiato e synth nuovamente cosmici, mentre il finale di "Abandonment" sfida in potenza vocale il "Lux Eterna" di György Ligeti e sa di liberazione e, appunto, "abbandono" in un'estasi simbiotica tra uomo e scrittura.

Il nuovo tassello della discografia di Mennella lo conferma come ricercatore sonoro di primo piano della scena industrial italiana, autore di progetti vari e ricchi di sfaccettature diverse, meritevoli di scoperte e approfondimenti.

(21/06/2017)



  • Tracklist
  1. Cathartic Path
  • First Step
  • Introspection
  • Second Step
  • Contemplation
  • Third Step
  • Meditation
  • Fourth Step
  • Abandonment
F.ormal L.ogic D.ecay on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.