JK Flesh

Exit Stance

2017 (Downwards) | techno-industrial, acid

JK Flesh è uno dei moniker del musicista britannico Justin Broadrick, già insieme aG.C. Green mentore dei giganti industrial-metal Godflesh, nonché mente dietro a progetti quali Final e Jesu, caratterizzati da connotati più post-rock e downtempo; qui invece il Nostro esplora aree elettroniche più vicine ai territori della techno oscura e di matrice industriale, soprattutto nei suoi ultimi lavori. Infatti, se il primissimo disco “Posthuman” era legato al dub e al noise, già con la collaborazione che vede Prurient come seconda mano (“Worship Is The Cleansing Of The Imagination)”, e soprattutto con l'Ep “Nothing Is Free”, i connotati techno e rhythmic noise aumentano, dandoci una formula che si avvicina sempre di più al sound inglese del genere, dai connotati “sporchi”, sperimentali, industriali.

Il nuovo Ep “Exit Stance” compie una transizione completa verso territori orientati alla pista, pur non rinunciando ad aspetti più duri e taglienti. Non a caso, è un disco pubblicato per l'etichetta di Regis e Female, la Downwards. Qualsiasi cultore della techno, industriale e non, dovrebbe subito intuire da questi due nomi il legame con il cosiddetto Birmingham sound, ovvero quella tipologia di techno emersa a inizio anni Novanta proprio nella città inglese e caratterizzata da un minimalismo legato a suoni duri, veloci, ossessivi, spesso dalle radici post-punk e industriali, in contrasto con gli elementi più funk della techno americana e, in parte, di quella tedesca. Una corrente legata proprio alla sopramenzionata etichetta inglese e a Regis (Karl O'Connor), questi tra l'altro insieme a Peter Sutton (Female), David Sumner (Function) e Juan Mendez (Silent Servant) membro del collettivo Sandwell District, fondamentale per le evoluzioni di questo suono negli ultimi anni, e per l'influenza che ha avuto anche verso altri territori della musica techno.

Quattro tracce quindi energiche, veloci, ossessive, come la title track combattiva e dagli input stratificati, un gioco di ritmiche minimali sovrapposte pian piano, dandoci un crescendo che gioca su bassline da capogiro e drum-kicks uniti a suoni infettivi. “Motivated by Jealousy” utilizza una serie di elementi topici della techno più essenziale, mostrandoci il lato più sperimentale del genere, vicino alle derive kraut dell'elettronica anni Settanta e sovrapponendo il tutto su uno strato dark-ambient dal loop oscuro, mentre “Bullied By Love” unisce ritmiche ostiche e tastiere severe in una non-melodia trascinante. La finale “Caveman” è invece un'ossessione di bassi pulsanti e distorti, i quali evolvono insieme alla ritmica in un episodio pulsante e notturno, perfetto per il dancefloor più oscuro e fumoso, un pezzo totalmente in linea con il suono techno europeo odierno.

In definitiva, "Exit Stance" è un lavoro che con sole quattro tracce sembra rielaborare quanto detto e fatto in ambito techno negli ultimi dieci anni, filtrando dietro la lente corrosiva e sperimentale una serie di elementi che ormai vanno da tempo per la maggiore, in un suono minimale e basato sul loop e sulla stratificazione di ritmiche taglienti, perfetto per il ballo notturno nei locali più in voga a Londra e Berlino.
L'evoluzione iniziata ormai da anni nel sound di JK Flesh, prende qui pienamente forma, e sembra fungere da presagio di ciò che verrà e di ciò che sentiremo nel prossimo full length, salvo eventuali e ulteriori cambi di rotta. In ogni caso, se siete amanti della techno, questo Ep sarà sicuramente di vostro gradimento.

(14/12/2017)



  • Tracklist
  1. Exit Stance
  2. Motivated By Jealousy
  3. Bullied By Love
  4. Caveman
JK Flesh su OndaRock
Recensioni

JK FLESH

Posthuman

(2012 - 3by3 / Goodfellas)
Una nuova avventura da post-apocalisse per quel genio di Justin K Broadrick dei Godflesh e Jesu

JK Flesh on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.