R. Kirchmayr / A. Massaria / A. Seravalle / G. Seravalle

James Frederick Willetts

2017 (Setola di Maiale) | idm, spoken-word

È un progetto indubbiamente molto peculiare, quello composto da Alessandro Seravalle, Andrea Massaria (entrambi alle chitarre) e Gianpietro Seravalle (elettronica), ideologicamente uniti a celebrare la figura di James Frederick Willetts, principale teorico della libertà di riproduzione degli spartiti e primo "pirata" riconosciuto dalla storia in tema di violazione dei copyright. A guidarli in questo rito liberatorio ci pensano i testi e lo spoken word del maestro di cerimonie Raoul Kirchmayr, professore di Estetica all’Università di Trieste e redattore - tra le altre - della rivista "aut aut".

"James Frederick Willetts" è un concept-album quasi improvvisativo, un reading allucinato e algido scandito da ritmi dance e chitarre stranianti. Dai movimenti tribali e drum & bass di "Guilty", in cui la voce si amalgama al flusso sonoro, fino alle declamazioni accusatorie di "In The Name Of Growth", passando per vere e proprie faide tra chitarre ("
Die Endlose Krise Ist Ein"), l'album si compone di pause e accenti, rumore bianco e deflagrazioni elettroniche, in cui James Frederick Willetts sembra tornare in vita e difendersi in una cupa arringa.

L'universalità del problema dei diritti d'autore si riflette nella diversità delle lingue usate, non solo quella inglese, ma anche italiano ("The Dust Is Powerless", "Biopiracy") e francese ("The Biggest Threat"). Il risultato finale è un binomio di Idm e avant-rock, capace di spiazzare l'ascoltatore con una narrazione elettronica sempre agghiacciante e nichilista.

(22/12/2017)



  • Tracklist
  1. Guilty!
  2. The Dust Is Powerless
  3. The Biggest Threat
  4. Zero Drag
  5. Biopiracy (Pirates' Shadows)
  6. In The Name Of Growth
  7. Die Endlose Krise Ist Ein
R. Kirchmayr / A. Massaria / A. Seravalle / G. Seravalle on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.