Marsheaux

ATH·LON (deluxe)

2017 (Undo Records) | synth-pop

Le Marsheaux sono un duo greco tutto al femminile che si è ritagliato nell'ultimo decennio un proprio piccolo seguito occupando una nicchia, all'interno dell'ambito synth-pop, in Europa tradizionalmente associata a gruppi provenienti da paesi più nordici. La musica di Marianthi Melitsi e Sophia Sarigiannidou è un melodico tributo ai Depeche Mode (dei quali hanno anche riuscitamente coverizzato l'intero album "A Broken Frame") e ai Kraftwerk, che rappresentano le influenze principali e più evidenti.

L'ultimo disco è uscito l'anno scorso e si intitola "ATH·LON", in riferimento alle due città in cui le Marshaux si sono suddivise da un paio di anni (Atene e Londra). Si tratta di un disco di genere, che segue i canoni del synth-pop intrecciando melodie armoniche di sintetizzatore in midtempo su cui adagiare il duetto vocale. Il songwriting è anche un po' stereotipato e inizia a suonare maggiormente stanco e ripetitivo rispetto agli esordi, più ricercati nelle soluzioni melodiche. Ma non mancano spunti gradevoli. Le due cantanti caratterizzano le atmosfere dell'album con il loro canto monotòno etereo e sensuale, tuttavia i ritornelli nel disco si rivelano spesso poco incisivi.

Le canzoni sono complessivamente prevedibili, giusto "Wild Heart" aggiunge suoni più goth-rock/post-punk ricordando i New Order, ma è fra i pezzi più piatti e deboli. Il brano più trascinante (in particolare negli spettacoli dal vivo, ma meno nel video anonimo) è probabilmente il singolo retrofuturista "Now You Are Mine", con tastiere spaziali, ritmo in 4/4 canonici e accattivante canto metallico, appiattito però proprio nel ritornello. 
Dopo appena un anno, il 5 luglio esce una riedizione deluxe contenente alcune tracce bonus. Si tratta a conti fatti di una versione digitale dell'edizione limitata del cd, con in più un paio di aggiunte. Sfortunatamente il contenuto inedito non è particolare e non giustifica la riedizione: si suddivide fra tre varianti del singolo in salsa Ladytron "Safe Tonight" (una edizione estesa e due remix del tutto trascurabili) e alcune outtake.

Non sono brani bruni, ma mancano di particolare caratterizzazione e freschezza: "Treasure" risulta in ogni caso briosa e spedita, mentre "Hapiness" è più eterea. Più incisiva è "Stay Wild", guidata da sintetizzatori corrosivi e da un canto onirico vicino al dream-pop, che ricorda Goldfrapp, con suoni che poi tingono anche la conclusiva "How Beautiful". Tuttavia, entrambe potevano essere espanse un po' di più.
"ATH·LON" rimane comunque un disco nel complesso orecchiabile, ma è decisamente più consigliato ai fan più legati al duo e alle sue particolari sonorità. Chi cerca maggiore inventiva e ispirazione potrebbe trovarlo a lungo andare noioso. Questa edizione deluxe, in particolare, e per quanto citato poc'anzi, si rivela una pubblicazione superflua.

(14/07/2017)



  • Tracklist
  1. Burning
  2. Like A Movie
  3. Sunday
  4. Wild Heart
  5. Now You Are Mine
  6. Strong Enough
  7. Safe Tonight
  8. Mediterranean
  9. Let's Take A Car
  10. The Beginning Of The End
  11. Safe Tonight - Extended Version (bonus)
  12. Safe Tonight - Nikonn Remix (bonus)
  13. Safe Tonight - Fotonovela Remix (bonus)
  14. Butterflies
  15. Treasure (bonus)
  16. Hapiness (bonus)
  17. Stay Wild (bonus)
  18. How Beautiful (bonus)
Marsheaux on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.