Pieralberto Valli

ATLAS

2017 (Ribéss) | digital soul

Languide cornici elettroniche avvolgono una manciata di melodie agrodolci nel nuovo disco del cantautore romagnolo trapiantato a Roma Pieralberto Valli. L'ex-Santo Barbaro ha lasciato a casa le chitarre graffianti e i ritmi del rock per buttarsi anima e corpo nel progetto ATLAS, un universo di malinconia foderata di silicio che potrebbe garantirgli una nuova giovinezza artistica. Sulla maggior parte dei brani in scaletta Valli introduce le canzoni con una frase suonata al pianoforte, prima di immergere la voce in un bagno di elettronica lenta e avvolgente.

Ne è un esempio la canzone scelta per promuovere l'album, la melliflua "Atlantide", giustamente posta a inizio scaletta per comunicare le coordinate dell'intero lavoro. Gli arrangiamenti delle canzoni di ATLAS sono dello stesso Pieralberto Valli e dell'amico di sempre Franco Naddei, che si è anche occupato della registrazione e del mastering, oltre ad aver suonato sintetizzatori e gran parte dell'elettronica sul disco. Valeria Sturba ha contribuito con violino e theremin, donando ancora più leggerezza alle strutture vaporose delle canzoni.

ATLAS suona come i lavori delle giovani nuove leve dell'r'n'b alternativo ma con una sensibilità per la melodia tipicamente italiana.

(08/02/2017)

  • Tracklist
  1. Atlantide
  2. Falso ricordo
  3. Frontiera
  4. I nostri resti
  5. Il rumore del tempo
  6. Cosa rimane
  7. La nona onda
  8. Esodo
  9. Non siamo Soli
  10. L'avvento dei futuri
Pieralberto Valli on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.