Swunk

Soundscapes

2017 (Italy Sound Lab) | jazz-rock, fusion

Swunk come unione tra swing e funk, ma anche come parola arcaica inglese che può tradursi come “duro lavoro”; è questo il progetto dei campani Antonio Cece (chitarra), Saverio Giugliano (sax), Daniele De Santo (basso) e Marco Fazzari (batteria), giunti al loro secondo Lp dopo l’esordio del 2014, “Swunk Infusion”.

Swing e funk certamente, ma anche jazz, fusion, improvvisazione e tanta esperienza nonostante la non proprio veneranda età. Nel nuovo “Soundscapes” c’è un po’ di tutto questo, dai generi sopracitati a una sensibile passione e una tecnica eccellente. Un continuo alternarsi di ritmi e stili che piacerà agli appassionati del jazz-rock più accessibile. Il sax di Saverio Giugliano fa da mattatore in tutto l’album ma tutti gli strumentisti hanno l’opportunità di mettere in mostra le proprie capacità.

E’ dove il quartetto si discosta di più dalle sue nozioni base che stupisce maggiormente, ad esempio nel frenetico finale di prog impazzito di “Solaium”. Altrove, a parte pochi momenti dove sembra essere il mestiere a prevalere, ibridi di jazz-rock e fusion si contaminano a vicenda creando sempre atmosfere leggere e divertenti, mai eccessivamente seriose o pedanti. Una leggerezza che è però lontana dal nulla del mainstream, ma figlia di una tecnica di primo livello, leggerezza che è tale nonostante la complessità delle composizioni.
Tra i vari brani è interessante, fin dal titolo, la prima traccia "Standing On The Shoulders Of The Giant" che riconosce la grandezza e l'importanza dei maestri della storia del jazz.

(31/12/2017)



  • Tracklist
  1. Standing On The Shoulders Of The Giant
  2. Savmarine
  3. Preambolo primaverile
  4. Solaium
  5. 118
  6. Ore 22
  7. Buddha
  8. Travel


Swunk on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.