UUUU

UUUU

2017 (Editions Mego) | experimental-rock

Supergruppo formato da due membri dei Wire (Edvard Graham Lewis e Matthew Simms), dalla batterista italiana Valentina Magaletti (collaboratrice, tra gli altri, di Raime e The Oscillations) e dal tastierista e multistrumentista gallese Tim Lewis (in arte Thighpaulsandra), UUUU nasce dalla volontà di sintetizzare esperienze sonore provenienti dai generi più disparati (la new wave, l’electro, la musica industriale, il kraut-rock, il noise-rock, l’elettronica, l’improvvisazione e via di questo passo), alla ricerca di un suono senza confini.

Alternando istantanee minacciose, pulsazioni elastiche, ruvidissime espettorazioni di rumore e dolorosi riassestamenti, “The Latent Black Path Of Summons Served” avvia l’opera lungo i sentieri dell’esplorazione sonora. Da galassie liquide proviene, invece, “Partial Response Takes Another Form”, che evolve in uno scenario di stratificazioni droniche e, quindi, in elettroacustica inquietudine. Più elaborata, “Five Gates” parte, invece, come una cavalcata motorik-wave, facendosi carico di primigenie eredità Wire ed emanando un’epica vitalità melodica. A un certo punto, il brano vira su posizioni impro-noise, tra flussi disarticolati e sovratoni minacciosi, sciogliendosi, quindi, in un connubio di cosmico deliquio, torpore jazz ed equilibrismi dark-ambient. Come se non bastasse, prima del traguardo, la band si lancia anche in un rutilante crescendo per tamburi tribaleggianti, febbri elettriche e voli pindarici fino ai confini dell’universo.

Tutt’altro che stanchi di mutare pelle, gli UUUU si trasformano, durante i quattro minuti e rotti di “Boots With Wings”, in dei Denseland smaniosi per un groove appiccicoso. Se, quindi, “It’s Going All Over The Floor” rappresenta il tentativo di stravolgere un ballabile industriale per il tramite di tecniche glitch, fraseggi dub-funk ed espressionistiche sinusoidi di synth, “Verlagerung, Verlagerung, Verlagerung” assume la prospettiva della devianza psych-kraut, finendo a passeggiare tra gli asteroidi in compagnia dei Gong di “A Sprinkling Of Clouds”. Alla tensione quasi isolazionista e alle mutazioni progressive-electronic di “The Princess Anne Love Cassette” fa da contraltare, infine, la tempesta per chitarre filtrate e synth in sibilante oscillazione di “Il Ventre Del Nulla”.

Disco avventuroso e sofisticato nel suo accostarsi a stili e generi diversi, questo esordio impone gli UUUU all’attenzione di quanti cercano nella musica ancora la gioia della destabilizzazione.

(22/12/2017)

  • Tracklist
  1. The Latent Black Path Of Summons Served 
  2. Partial Response Takes Another Form 
  3. Five Gates 
  4. Boots With Wings 
  5. It’s Going All Over The Floor 
  6. The Princess Anne Love Cassette 
  7. Verlagerung, Verlagerung, Verlagerung 
  8. Il Ventre Del Nulla
UUUU on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.