Virginia Wing & Xam Duo

Tomorrow's Gift

2017 (Fire) | dream-pop, electronic, psych

Prendere il via da due luoghi diversi, distanti, offre più opportunità d’incontro rispetto alla scelta di muoversi da punti di partenza attigui, ed è in questa prospettiva che il connubio tra il duo psych-pop elettronico Virginia Wing e il progetto sperimentale Xam Duo realizza una sinergia d’intenti ricca di sorprese.

Dopo aver ridimensionato la vecchia formazione, i due musicisti di Manchester, Alice Merida Richards e Samuel Pillay, avevano esibito un piglio più ambizioso nel recente “Forward Constant Motion”. La collaborazione free-form con il progetto collaterale di Matthew Benn (Hookworms) e Christopher Duffin (Deadwall), Xam Duo, non solo incrementa la voglia di trasgressione, ma alimenta quel fascino inafferrabile che li ha contraddistinti all’interno della sfaccettata e variegata produzione contemporanea.
Nell'affrontare questa imprevedibile connessione di stili, i quattro musicisti reinventano la loro arte, utilizzando elementi sonori familiari, seppur diversi e ipoteticamente discordanti. Grazie alla perfetta conoscenza dei segreti dell’arte pop e alla padronanza dei fraseggi jazz, "Tomorrow's Gift" offre un'esperienza acustica interessante e gratificante, con una lunga serie d'intelligenti ibridazioni stilistiche.

È comunque racchiusa nella lunga parabola di “Birch Polygon” la ragion d’essere della fruttuosa collaborazione, ventuno minuti durante i quali elettronica, jazz e avantgarde creano un'ipnotica jam che mette in fila Sun Ra, Jon Hassell e Kaitlyn Aurelia Smith. L’ascesa spirituale di questa incantevole fusione di distorsioni elettroniche, spoken word e sax concentra melodia e alienazione sonora senza mai cedere all’ovvietà. Altresì avventurosa è la ricca stratificazione ritmica di "Person To Person", dove i beat elettronici sommergono il tutto, trascinando l’ascoltatore in una magnifica ossessione sonora a base di minimalismo e avant-jazz.
L'asse poi si sposta verso un’originale forma-canzone, prima con la vivace ed estatica pausa pop di “Good Roads Fair Weather”, che amalgama i riff di Colin Stetson con le sonorità degli Animal Collective, poi con l'eccellente “Yesterday’s Guest”: un condensato di hauntology ed elettronica in bilico tra Stereolab e Can.

Lasciando fluire l’immaginazione, ma tenendo ben salda l’ispirazione, i Virginia Wing e gli Xam Duo hanno infine creato un’inedita forma di psichedelia, che per alcuni suonerà affine a una jam session estemporanea; il risultato è invece ben più complesso e articolato.
Realizzato in soli due giorni di registrazione e improvvisazione, “Tomorrow’s Gift” è un entusiasmante insieme di geniali intuizioni sonore ("A Tunnel"), le cui evoluzioni rischiano di incendiare le prossime mosse dei due gruppi. Restiamo in trepidante attesa.

(19/02/2018)



  • Tracklist
  1. Birch Polygon
  2. Yesterday’s Guest
  3. Look Again
  4. Melon Pan
  5. Good Roads Fair Weather
  6. Person To Person
  7. A Tunnel


Virginia Wing su OndaRock
Recensioni

VIRGINIA WING

Rhonda

(2016 - Fire)
Ep interlocutorio per il trio di Londra, alle prese con un sound più sperimentale

VIRGINIA WING

Forward Constant Motion

(2016 - Fire)
Ridotti a duo, i londinesi proseguono sulla strada della sperimentazione

VIRGINIA WING

Measures Of Joy

(2014 - Fire)
L'etereo esordio del trio londinese, in una particolare rivisitazione dello psych-pop in chiave elettronica ..

News
Virginia Wing & Xam Duo on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.