Buzz Kull

New Kind Of Cross

2018 (Avant!) | darkwave, synthwave, ebm

Dall’Australia arriva Marc Dwyer e, dopo l'interessante debutto dell’anno scorso con “Chroma” (uscito su Burning Rose), approda alla bolognese Avant!. “New Kind Of Cross” è pura synthwave/Ebm che ha fagocitato e rielaborato il lavoro di artisti come Fad Gadget, Soft Cell e Nitzer Ebb, il tutto rielaborato attraverso una propria visione darkwave personale ed electro minimale. Armato solo di microfono, sintetizzatore Arturia, mixer e qualche effetto a pedale, Dwyer trasmette adrenalina, energia e fisicità con movenze studiate, un po’ alla Fad Gadget. Il Nostro riesce a trasferire benissimo la forza del suo spettacolo live su disco con brani solidi dal forte appeal per tutti gli appassionati di certe sonorità.

Brani come “Avoiding The Light”, “Existence” e “Destination” riuscirebbero a far muovere anche i morti e proiettano Buzz Kull tra i nomi importanti della nuova onda darkwave/Ebm contemporanea, al pari di artisti come Veil Of Light e Qual. Ascoltando brani come “Time” si torna a respirare quell’adrenalina wave che dev’essersi impressa in maniera indelebile nella mente di un artista giovane come Dwyer. Nel lavoro non mancano conturbanti momenti oscuri futuribili, come nella conturbante “The Garden”, traccia realizzata in collaborazione con Modern Heaven (altro interessante progetto australiano).

La title track rovista in quell’Ebm Old School seminale di gruppi come The Invincible Spirit, Front 242 e Klinik, marchiando a fuoco un album pienamente riuscito nei suoi intenti, un lavoro maturo con una forte impronta stilistica. “New Kind Of Cross” non dovrebbe mancare ai fan di un certo suono elettronico analogico dallo spirito oscuro e sotterraneo che, come dimostrano album come questi, è più vivo che mai e lotta assieme a noi.

(11/12/2018)



  • Tracklist
  1. Crime Lights
  2. Destination
  3. New Kind Of Cross
  4. The Garden
  5. Avoiding The Light
  6. Existence
  7. Ode To Hate
  8. Time
  9. Flowers Hold No Meaning


Buzz Kull on web