Casa

L'inottenibile

2018 (Dischi Obliqui) | minimalism

Nuova riconfigurazione del marchio Casa ne “L’inottenibile”, dopo un “Variazioni Gracchus” (2017) in cui non compariva alcun membro della formazione storica, nemmeno lo stesso fondatore Filippo Bordignon (affidava alcuni componimenti d’avanguardia cameristica di suo pugno a un piccolo stuolo d’esecutori classici).

Qui invece il leader ritorna in cabina a sfogare in prima persona un’altra delle sue passioni colte, ad assemblare una catena di sovrapponibili frammenti meiotici senza titolo (trenta sulla carta, ma anche di più tenendo conto che vi sono cellule con due nuclei) fatti di polifonie tra toni continui alla Phil Niblock e immoti micro-droni pulviscolari. Ne risulta uno spettro monocromatico a volume minimo che occasionalmente amplia e inasprisce le altezze, musica discreta con una certa idea di alea ma di pasta estremamente tecnica.

Collaborazione tra Bordignon e due menti elettroniche, Erik Urisch, già sperimentatore in proprio nella propria compagine Vacca Stracca (e bassista dei Grimoon), e Andrea Cera, sound designer vicentino, creatore d’installazioni elettroacustiche interattive e sonorizzatore di coreografie. Sul piano teorico è un concept che ravviva la tradizione tutta italica, un pelo datata, dei Gelmetti e dei Fusco per Antonioni. Come disco, come manufatto artistico, come godimento, è inesistente, non solo “inottenibile”, a meno di conoscenze di settore da super-esperti o super-appassionati. Titoli reiventati in sanscrito buddhista per lo streaming Spotify (non consente la titolazione numerata).

(15/09/2018)

  • Tracklist
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9
  10. 10
  11. 11
  12. 12
  13. 13
  14. 14
  15. 15
  16. 16
  17. 17
  18. 18
  19. 19
  20. 20
  21. 21
  22. 22
  23. 23
  24. 24
  25. 25
  26. 26
  27. 27
  28. 28
  29. 29
  30. 30
Casa su OndaRock
Recensioni

CASA

Variazioni Gracchus

(2017 - Dischi Obliqui)
Nadir delle ambizioni colte per Filippo Bordignon del complesso vicentino

CASA

My Magma

(2015 - Dischi Obliqui)
Settimo avventuroso album per il complesso vicentino

CASA

Una fine continua

(2014 - Dischi Obliqui)
Pose colte e rigurgiti rock per il primo album live dei vicentini

CASA

Crescere un figlio per educarne cento

(2012 - Dischi Obliqui)
Il nuovo album della sottovalutata band vicentina, tra show personale del leader e nuove sperimentazioni ..

CASA

Peggioramenti

(2010 - Dischi Obliqui)
Il disco più personale della formazione vicentina, la conferma della loro sperimentazione insaziabile ..

CASA

Un giorno il mio principe verrą

(2009 - Dischi Obliqui)
Primo vero album lungo di un'originale formazione vicentina

News
Casa on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.