Chris Cornell

Chris Cornell

2018 (Universal) | grunge, alt-rock, songwriter

A metà strada fra il greatest hits e la raccolta di rarità, ecco la prima celebrazione discografica postuma dedicata a una delle voci più iconiche e significative degli ultimi decenni, a circa un anno e mezzo dalla prematura e drammatica scomparsa. Un ricco box set commemorativo in quattro cd (ma esiste anche una versione ridotta in un solo disco - troppo succinta - e una più ricca - ma molto più costosa - con aggiunta di vinili e Dvd), dallo svolgimento prevalentemente cronologico, curato dalla moglie Vicky e contenente un booklet con foto e note scritte di pugno dagli amici di una vita Kim Thayil, Mike McCready, Matt Cameron, Tom Morello e Brendan O'Brien.

I primi due dischetti ripercorrono tutte le reincarnazioni artistiche di Chris Cornell, ripescando al massimo due tracce per ogni album realizzato con Soundgarden (a partire da "Haunted Down", dall'Ep d'esordio "Screaming Life", edito su Sub Pop nel 1987), Temple Of The Dog e Audioslave, più estratti dall'altalenante carriera solista. Non tutto è davvero memorabile (vedi le poco riuscite collaborazioni con Timbaland), e alcune scelte si rivelano discutibili (ovvio quando si deve fare una cernita da lavori tanto amati dal pubblico), ma l'obiettivo di coprire l'intero spettro temporale del percorso di Cornell può ritenersi riuscito.

Nel terzo e nel quarto cd troviamo l'ultima parte della carriera e una selezione di live performance, a partire da una pazzesca "Into The Void" (dal repertorio dei Black Sabbath) eseguita con i Soundgarden al Paramount Theatre di Seattle nel 1992, versione che sottolinea sia le radici musicali della band sia le capacità trasmutative di Cornell. La sequenza dei brani mostra il progressivo ridimensionamento dell'estensione vocale di Chris, evidente nelle prestazioni dell'ultimo decennio, basti ascoltare la versione dal vivo di "Reach Down" dal reunion tour dei Temple Of The Dog che, essendo stata registrata il 21 novembre del 2016 (di nuovo al Paramount Theatre, quasi a voler tracciare un fil rouge con gli esordi), è la registrazione più recente qui contenuta.

Il box raccoglie le colonne sonore, realizzate per "Singles", "Great Expectations", "Casino Royale" (la celebre "You Know My Name"), "The Avengers", "12 Years A Slave", "13 Hours: The Secret Soldier Of Benghazi", "The Promise" e "Vinyl", le collaborazioni con Slash, Santana (con il quale ripropone "Whole Lotta Love") e Gabin (realizzata durante uno dei suoi soggiorni romani, dove Chris aveva acquistato un appartamento centralissimo), i duetti con Cat Stevens ("Wild World") e la figlia Toni ("Redemption Song"), le cover di "Hey Baby" (suonata con McCready, Ament e Cameron per "Stone Free", il tributo a Jimi Hendrix del 1993), "Billie Jean", "Imagine", "A Day In The Life", "Nothing Compares 2 U" e "One", tutte spesso omaggiate durante i propri set acustici.

Oltre al toccante e premonitore inedito "When Bad Does Good", alcune esecuzioni vengono pubblicate in via ufficiale per la prima volta assoluta. Qualche rarità era invece già nota ai fan più attenti, come la "Storm" ripresa da una vecchia session con Jack Endino, già inclusa nella retrospettiva "Echo Of Miles: Scattered Tracks Across The Path", edita nel 2014. Quando sul quarto dischetto i Temple Of The Dog rifanno dal vivo "Stargazer", brano dei Mother Love Bone scritto da Andrew Wood, Chris riabbraccia idealmente il compagno di stanza dei tempi nei quali a Seattle tutto ebbe inizio. Ma la vera chiusura del cerchio è sull'ultima traccia del box, con Chris che esegue, solo voce e chitarra, "Thank You" dei Led Zeppelin di Robert Plant, una voce alla quale Cornell è stato, da sempre e con merito, accostato.

(20/11/2018)

  • Tracklist
Cd 1
  1. Hunted Down (Soundgarden)
  2. Kingdom of Come (Soundgarden)
  3. Flower (Soundgarden)
  4. All Your Lies (Soundgarden)
  5. Loud Love (Soundgarden)
  6. Hands All Over (Soundgarden)
  7. Say Hello 2 Heaven (Temple of the Dog)
  8. Hunger Strike (Temple of the Dog)
  9. Outshined (Soundgarden)
  10. Rusty Cage (Soundgarden)
  11. Seasons
  12. Hey Baby (Land Of The New Rising Sun) (M.A.C.C.)
  13. Black Hole Sun (Soundgarden)
  14. Spoonman (Soundgarden)
  15. Dusty (Soundgarden)
  16. Burden In My Hand (Soundgarden)

Cd 2
  1. Sunshower
  2. Sweet Euphoria
  3. Can't Change Me
  4. Like a Stone (Audioslave)
  5. Cochise (Audioslave)
  6. Be Yourself (Audioslave)
  7. Doesn't Remind Me (Audioslave)
  8. Revelations (Audioslave)
  9. Shape Of Things To Come (Audioslave)
  10. You Know My Name
  11. Billie Jean
  12. Long Gone (Rock Version)
  13. Scream
  14. Part Of Me (Steve Aoki Remix)
  15. Ave Maria (with Eleven)

Cd 3
  1. Promise (Slash featuring Chris Cornell)
  2. Whole Lotta Love (Santana featuring Chris Cornell)
  3. Call Me A Dog (Live Acoustic)
  4. Imagine (Live Acoustic)
  5. I Am The Highway (Live Acoustic)
  6. The Keeper
  7. Been Away Too Long (Soundgarden)
  8. Live To Rise (Soundgarden)
  9. Lies (Gabin with Chris Cornell & Ace)
  10. Misery Chain (with Joy Williams)
  11. Storm (Soundgarden)
  12. Nearly Forgot My Broken Heart
  13. Only These Words
  14. Our Time In The Universe
  15. 'Til The Sun Comes Back Around
  16. Stay With Me Baby
  17. The Promise
  18. When Bad Does Good *

Cd 4

  1. Into The Void (Sealth) (Live at the Paramount) (Soundgarden)
  2. Mind Riot (Live at the Paramount) (Soundgarden)
  3. Nothing To Say (Live in Seattle) (Soundgarden)
  4. Jesus Christ Pose (Live in Oakland) (Soundgarden)
  5. Show Me How To Live (Live in Cuba) (Audioslave) *
  6. Wide Awake (Live in Sweden) *
  7. All Night Thing (Live in Sweden) *
  8. Nothing Compares 2 U (Live @ Sirius XM) *
  9. One (Live at Beacon Theatre) *
  10. Reach Down (Live at the Paramount) (Temple of the Dog) *
  11. Stargazer (Live at the Paramount) (Temple of the Dog) *
  12. Wild World (Live at Pantages Theatre) (Yusuf/Cat Stevens with Chris Cornell) *
  13. A Day In The Life (Live at the Royal Albert Hall) *
  14. Redemption Song (Live at Beacon Theatre) (with Toni Cornell) *
  15. Thank You (Live in Sweden) *

* = Previously unreleased material


Chris Cornell su OndaRock
Recensioni

CHRIS CORNELL

Higher Truth

(2015 - Universal)
Il disco che conferma la direzione acustica del leader dei Soundgarden

CHRIS CORNELL

Scream

(2009 - Interscope)
L'egida di Timbaland per il seguito del flop dell'ex-Soundgarden

News


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.