Josh T. Pearson

The Straight Hits!

2018 (Mute) | songwriter, folk-rock

Era passato troppo tempo dall’acclamato esordio solista di Josh T. Pearson per non aspettarsi un cambiamento radicale dal secondo lavoro dell’ex-leader dei Lift To Experience. L’autore texano aveva chiaramente fatto capire quanto fosse per lui importante affrancarsi dalla figura introversa e concettuale legata al lavoro precedente, diffondendo immagini promozionali con un look completamente diverso ed enunciando successivamente le regole che avevano ispirato la realizzazione di questo album, tutte mosse dall’idea di far qualcosa, come dice anche il titolo stesso, di diretto, aggettivo che, invece, non poteva assolutamente essere usato per “The Last Of The Country Gentlemen”.

C’è, comunque, modo e modo di fare un disco, per riprendere le regole di cui sopra, in cui le canzoni devono avere strofa, ritornello e bridge, un testo di non più di 16 righe e un titolo corto. Lette superficialmente, infatti, queste regole possono dare l’idea di un lavoro troppo uniforme, e tendenzialmente legato a sonorità elettriche e a un ritmo serrato, ma in realtà lo spazio di manovra all’interno dei paletti che l’autore si è dato è molto ampio. Infatti, dopo il trittico iniziale che effettivamente rispetta le aspettative di cui sopra, Pearson inizia a spaziare tra i generi, e fa convivere gomito a gomito una semi-ballad sghemba come “Straight Laced Come Undone”, la struttura a matrioska di “The Dire Straits Of Love”, ballata asciuttissima che contiene nella propria parte centrale uno scanzonato spoken word con un retrogusto gospel che poi emerge nel finale, il divertissement pianistico della conclusiva “Straight Down Again” e due chiari richiami al passato, con “Damn Straight” che ricorda molto da vicino il Pearson del 2011 e “Loved Straight To Hell” che fa lo stesso con i Lift To Experience.

C’è, infine, “A Love Song (Set Me Straight)”, che merita un capitolo a parte, perché, nel suo non rispettare molto delle regole autoimposte, è la miglior rappresentazione del contenuto del disco: vario, imprevedibile e fuori dalle righe e, anche secondo le parole dello stesso autore, è l’unica caratterizzata da una reale e palpabile profondità di sentimenti.
Con questo ritorno, Pearson si conferma come un artista particolarmente estroso e realizza un lavoro coerente ma mai scontato e caratterizzato da una qualità compositiva soddisfacente e da un’esecuzione impeccabile da parte dell’autore e dei suoi musicisti. Non si tratta di un capolavoro, ma di un’indubbia espressione di personalità, merce sempre più rara al giorno d’oggi.

(02/05/2018)



  • Tracklist
  1. Straight To The Top!
  2. Straight At Me
  3. Give It To Me Straight
  4. Straight Laced Come Undone
  5. Damn Straight
  6. Loved Straight To Hell
  7. The Dire Straits Of Love
  8. Whiskey Straight Love
  9. A Love Song (Set Me Straight)
  10. Straight Down Again!
Lift To Experience su OndaRock
Josh T. Pearson on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.