Samuele Ghidotti

L'inferno dopo la domenica

2018 (autoproduzione) | songwriter

Già leader dei lombardi Venua, Samuele Ghidotti si mette in proprio per realizzare con maggior passione e convinzione artistica il suo commentario sociale, “L’inferno dopo la domenica”.
“C’era una volta” è subito uno stornello di cantastorie cronachistico, per archi, tastiere e una bella beatbox alveolare Wyatt-iana. “Un tranquillo weekend di paura” è la sua versione disimpegnata, compensata però dall’alta cantabilità (una dimensione invece scarsa altrove), e “Conscious” guadagna una centrata atmosfera crepuscolare, oltre a qualche dissonanza. Ancora più ficcante suona “Tempesta”, canto di denuncia scandito da ferraglia e archi gravi quasi urlanti; l’insieme assume un curioso tono tra lo scanzonato e il solenne.

Ghidotti dimostra intelligenza anche quando si alleggerisce sul sentimento amoroso: “Per caso si va anche avanti”, con vagiti sfumati d’austere sirene Enya-ne e un numero di voci “elettroacustiche” in chiusa, e “Nuova Amsterdam”, caduca cantica quasi Tom Waits, con concertino di violoncello e coda allungata di sospiri. “In un mondo che vi giuro esploderà” fa da ultimo monito, ancestrale e quasi fantasmagorico, sulla realtà in quanto tale.

A più di quarant’anni dalla ballata operaia situazionista della “Rapsodia meccanica” (1976) di Currà-Colombo, il disco, registrato in un’officina dismessa (La Basella Wood Studio, Bergamo) in effetti riprende, seppur solo parzialmente e seppur solo come decorazione, il medesimo modus di allacciare a forza ambiente e contenuti. L’aveva anche il predecessore, “Garage Sounds” (2016), ma con esiti ancora di prova. N'esce un cantastorie dimesso, spiritoso e in fondo preoccupato. Arrangiamenti spessi e strutturati. Tutto sembra generato magicamente dalla sua chitarra acustica, al contempo vantando nel disegno delle canzoni un respiro sinfonico, una rarità per un cantautore italiano. Produzione: Lorenzo Caperchi.

(28/11/2018)

  • Tracklist
  1. C’era una volta
  2. Tempesta
  3. Per caso si va anche avanti
  4. Nuova Amsterdam
  5. L’inferno dopo la domenica
  6. Un tranquillo weekend di paura
  7. Conscious
  8. In un mondo che vi giuro esploderà
Samuele Ghidotti on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.