The Empire Line

Rave

2018 (Northern Electronics) | techno ambient, noise, industrial, experimental

L’atteso esordio su lunga distanza del trio The Empire Line non delude le attese. Il progetto era nato come una collaborazione tra Varg e Vanity Productions, ovvero tra lo svedese Jonas Rönnberg e il danese Christian Stadsgaard, già metà dei Damien Dubrovnik e responsabile della label Posh Isolation. Il nuovo album vede anche la partecipazione di Isak Hansen, giovane noiser danese attivo sotto la sigla Iron Sight.
Già l’Ep uscito nel 2017 per la tedesca Avian, intitolato “Syndicat De La Couture”, metteva le carte in tavola con un’acida e abrasiva miscela di techno-ambient e drone music dal metallico sapore post-industriale. Vit Fana, ovvero Ossian Ohlsson, prestava la voce in “Fragrance Arpège”, uno dei quattro brani dell’Ep, spostando il tutto su lidi noise alla Puce Mary.

Il nuovo album, “Rave”, è stato registrato tra Stoccolma, Copenaghen e Berlino ed esce in vinile e in digitale per Northern Electronics, etcihetta svedese fondata da Anthony Linell, producer techno conosciuto come Abdulla Rashim. Il disco vuole essere, nelle intenzioni degli autori, una celebrazione della contemporanea cultura “rave” che oggi appare, attraverso la visione del trio, come un’entità fantasmatica e implosa su se stessa, in cui l’edonismo viene trasfigurato in forme oscure e violente.
“Rave” non è un disco né di techno, né di power electronics (genere che nulla aveva a che fare con il mondo dei Rave Party) ma sembra fondere in maniera originale e sincera mondi sonori e sottoculturali che in passato erano distanti. In questo senso, siamo di fronte a un lavoro sperimentale, a tratti avant-noise, che osa avventurarsi in lidi che non sono quelli dell’ansiogeno e adrenalinico techno-industrial alla Phase Fatale o il “pitch black techno war funk” di Ancient Methods.

Se dobbiamo trovare dei riferimenti adeguati, dovremmo riascoltare la collaborazione tra Mika Vainio e Ilpo Väisänen dei Pan Sonic con il cantante dei Suicide, Alan Vega. Come spirito, quell’ottima collaborazione si avvicina molto a quello che sembra animare The Empire Line. Non è un caso che la seconda traccia sia intitolata “Ø (for Vainio)”, sincero tributo al musicista finlandese recentemente scomparso. Il primo brano dei sei che compongono il lavoro, s’intitola “iPad Modernity / Powder” ed è un magma dark-ambient da cui emergono scarti sonori e i vocalizzi evanescenti di Isak Hansen. Dopo il tributo a Mika Vainio, in cui Varg e Stadsgaard sembrano rievocare i fantasmi dei Pan Sonic, è la volta di “Herrensauna”, episodio dai risvolti implosivi e ossessivi. L’ipnotico battito techno di Varg ben si sposa con i clangori industriali su cui Hansen costruisce i sui mantra che rimangono in sottofondo, come un’eco in lontananza.

“Music For Catwalks” apre la seconda parte dell’album con una traccia che ricorda un po’ l’Aphex Twin di “Selected Ambient Works 85-92”. Seguono le derive rumoriste di “Mirror Ball Fantasies (for Eie)” che torna su un versante piu industrial e caustico. “Fast Forward (Intet glemt, intet tilgivet)” chiude il lavoro con un sound mutante che unisce melodie oscure, ritmi ipnotici e urla soffocate. È una visione collassata in cui niente è dimenticato, niente è perdonato (in danese appunto “Intet glemt, intet tilgivet”).

Nell’ansia di un futuro che fa avanzare veloce il nastro dei ricordi, non bisogna dimenticare che il verbo “To rave” in inglese significa “entusiasmarsi” ma anche “recriminare”. Per certi versi, i The Empire Line lavorano sia sull’entusiasmo, sia sulla rabbia e forse anche sul rammarico per quello che è stato e che poteva essere. Il trio cattura un po’ lo spirito di una certa post-“rave culture” immaginaria (o reale solo per pochi), sospesa tra Stoccolma, Copenaghen e Berlino. È una visione di corpi sfumati che s’incontrano, così come viene mostrato nella copertina dell’album. È una connessione passionale e carnale sempre più necessaria in vista di qualcosa al di là da venire nel veloce orizzonte mediale digitalizzato.

(23/02/2018)



  • Tracklist
  1. iPad Modernity / Powder
  2. Ø (For Vainio)
  3. Herrensauna
  4. Music For Catwalks
  5. Mirror Ball Fantasies (For Eie)
  6. Fast Forward (Intet Glemt, Intet Tilgivet)
The Empire Line on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.