Federico Mosconi

Light Not Light

2019 (Shimmering Moods) | ambient/drone

Risulta sempre troppo generico, e col tempo vieppiù fuorviante, parlare semplicemente di ambient, termine utilizzato senza distinzioni in riferimento alla musica concettualmente prossima alle intuizioni di Brian Eno, così come a un ampio filone estetico caratterizzato da dilatazioni temporali e dense stratificazioni sonore.
Quella di Federico Mosconi è da sempre un’ispirazione tangibile ed elementale, già espressa nei precedenti lavori solisti “Acquatinta” (2014) e “Colonne di fumo” (2017), ma che nel nuovo “Light Not Light” sembra assumere proporzioni assai più imponenti e perturbanti. In quest’ultimo trova sfogo una pratica compositiva che definiremmo “atmosferica” in senso letterale, poiché in essa è come se prendessero forma sonora dapprima le nubi dense e minacciose, poi le tempeste immote e infine i raggi accecanti di JMW Turner, in un turbinio controllato di vigorose suggestioni sinestetiche.

Ognuna delle sette tracce è esplicitamente legata a un’immagine – sia essa concreta o astratta, naturale o artefatta – ma che nello stesso titolo viene subito negata, ammettendo così la sua radice illusoria ma con ciò affermandone anche lo stato di entità espressiva autonoma, ispirata al dominio del reale ma ben distinta da una sua mera imitazione.
Nelle più solenni saturazioni risuona l’afflato “sinfonico” che a inizio millennio ha rivelato il fuoriclasse Tim Hecker: eppure, come a voler conciliare onnipotenza e fragilità, Mosconi non teme alcun effetto straniante coi suoi brevi inserti di chitarra classica, pensosi arpeggi in tonalità minore che non interrompono bensì rafforzano il tratto dimesso e malinconico di certe composizioni.

Soverchiante ma non aggressivo, “Light Not Light” è il tipo di album che a fine giornata, anziché offrirti una distrazione momentanea, ti aiuta a riprendere realmente contatto col sentire interiore, a disperdere le nubi del pensiero e dare forma concreta all’emozione. A onor del vero, certe volte non servirebbe altro.

(21/02/2019)

  • Tracklist
  1. Light Not Light
  2. Memories Not Memories
  3. Rain Not Rain
  4. Storm Not Storm
  5. Vapour Not Vapour
  6. Melody Not Melody
  7. Dark Not Dark
Federico Mosconi su OndaRock
Recensioni

FEDERICO MOSCONI

Colonne di fumo

(2017 - KrysaliSound)
Secondo album al confine tra ambient ed elettroacustica per il musicista veneto

FEDERICO MOSCONI

Acquatinta

(2014 - Psychonavigation - Tranquillo)
Un nuovo talento italico nella schiera del catalogo Psychonavigation

Federico Mosconi on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.