Kraak & Smaak

Pleasure Centre

2019 (Boogie Angst) | nu-disco, cocktail-lounge

Non è possibile, non è vero, non ci credo, mi sono perso quindici anni di meraviglie lounge-pop-disco ad opera di questi folli esteti del suono olandesi Kraak & Smaak. C'è per fortuna tempo per poter fare un flashback sulla loro produzione partendo a ritroso dall'ultimo "Pleasure Centre", che a detta dei più informati fa seguito al fortunato e notevole "Juicy Fruit" del 2016.

Cominciamo subito dall'ipnotica title track, autentica perla di lounge music alla Tipsy, colorata da esotismi orientaleggianti e sonorità brillanti che provocano un vero e proprio terremoto emotivo, grazie a un'armonia tanto semplice quanto efficace, una magia che si ripete nella più funky "Echo ParK". Sì, funky! Perché la formula della band olandese flirta con funky, elettronica e disco, mescolandone l'ardore con sonorità da cocktail perfette per un party ai bordi di una lussuosa piscina californiana.

Non è un caso che il gruppo olandese, dopo aver concepito le canzoni in patria, si sia spostato a Los Angeles per collaborare con nomi di rilievo della locale scena funk e soul. È la voce di Ivar (collaboratore fisso della band) il motore vocale dei due eleganti pop-soul "Naked" e "Plain Sight", mentre quella di Nic Hanson colora lo strano soul-lounge di "Say The World", a Izo FitzRoy spetta il compito di elevare il tasso ipnotico della psichedelica "Twilight", allo stesso modo Wolfgang Vanbrun esalta la vena electro-funk di "Guilty Discomforts" e i Palms iniettano perfino un briciolo di dream-pop in "Same Blood".
Sono numerosi gli spunti d'interesse di "Pleasure Centre": c'è il soul/r&b di "Soul Liberator", il trascinante disco floor "Don't Want This to Be Over" o il vorticoso pop/rap di "24hr Fling", a tenere alta la raffinata miscela nu-disco.

A onor del vero, questo nuovo disco dei Kraak & Smaak, il primo inciso per la loro personale etichetta Boogie Angst (titolo del loro esordio del 2003), è ricco di luoghi comuni e non mancano episodi poco incisivi o ripetitivi, ma negarne l'abilità di abili ed eleganti entertainer sarebbe ingiusto e scorretto, inoltre un'oretta di sano e spensierato break mentale e fisico è sempre salubre.

(27/03/2020)



  • Tracklist
  1. Pleasure Centre
  2. In Plain Sight
  3. Soul Liberator
  4. Don't Want This To Be Over
  5. Sommeron
  6. Twilight
  7. Echo Park
  8. Same Blood
  9. Say The Word
  10. 24hr Fling
  11. Sweet Time
  12. Guilty Discomforts
  13. Out In The Daylight
  14. I Think
  15. Naked




Kraak & Smaak on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.