Lorelle Meets The Obsolete

De Facto

2019 (Sonic Cathedral) | psych-rock

Quinto album del duo messicano, “De Facto” è per molti versi una specie di esordio, o perlomeno l’inizio di un nuovo corso. Anzitutto perché è il primo disco registrato dalla band dopo il trasferimento dalla caotica Mexico City alla più ritirata Ensenada in Baja California, e si sente. Sono infatti diversi i brani a presentare strutture meno scompaginate, più atmosferiche, dunque, in frangenti addirittura ambient. Come quando nella opening track (“Ana”) la voce di Lorena “Lorelle” Quintanilla si sdoppia e aleggia come uno spettro tra gli inquietanti paesaggi d’organo, rimandando, nonostante la chiara discendenza psichedelica, anche alle litanie gotiche di Anna von Hausswolff. È poi la prima volta di Lorelle alle prese con la sua madrelingua, lo spagnolo – anche questo un elemento fondamentale ai fini della riuscita mistica del disco.

Anche il processo compositivo scelto è stato diverso che in passato. Come sempre, Lorena Quintanilla si è dedicata a voce e chitarra e Alberto González a più o meno tutto il resto e un altro po’ di chitarra (come loro stessi amano dire). Questa volta, però, prima sono stati registrati i pattern sui quali la chanteuse avrebbe cantato e soltanto a canzoni quasi ultimate sarebbero stati aggiunti roventi assoli e altri screzi di chitarra. Oltre che il tastierista José Orozco, hanno preso parte alle registrazioni due italiani molto apprezzati nella scena psych internazionale: il batterista Andrea Davi (Mamuthones, Lay Llamas) e Fernando Nuti dei New Candys, entrambi già di scena con i LMTO in numerosi live.

Fluida e luminosa come un cielo stellato nel buio pesto del deserto, “La maga” dura dieci minuti suggestivi e espansivi che nel 2016 di “Balance”, disco molto più cupo e guidato dalle chitarre, sarebbero stati impensabili. I synth vengono fatti brillare anche nella dolce “Inundaciòn”, che, grazie alla sua durata contenuta e al canto ben delineato, esercita un forte fascino pop. Gusto che fa capolino anche nella splendida “Lìneas En Hojas”, dove lapidari interventi di chitarra segmentano polverose strofe radiofoniche d’altri tempi. Le chitarre non mancano di appiccare qualche incendio qua e là anche in questa quinta prova, come quando spezzano la quiete da campeggio indiano di “Unificado” e ruggiscono feedback per una buona cinquina di minuti, o nella rumorosa “Lux Lumina”, brano memore dei pezzi del duo prodotti da Sonic Boom.

I messicani hanno confezionato con “De Facto” il loro disco più accessibile, un lavoro che si fa godere sia nei suoni momenti più sonici che in quelli squisitamente orecchiabili, inaugurando di fatto un gustoso 2019 psichedelico.

(20/01/2019)

  • Tracklist
  1. Ana
  2. Líneas En Hojas
  3. Acción Vaciar
  4. Unificado
  5. Inundación
  6. Lux, Lumina
  7. Resistir
  8. El Derrumbe
  9. La Maga


Lorelle Meets The Obsolete on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.