Restive Plaggona

Ego Driven

2019 (Several Minor Promises) | post-industrial, techno, ambient

Il producer greco Dimitris Doukas, in arte Restive Plaggona, torna con una compilation di brani inediti pubblicati sotto l’egida dell'etichetta Several Minor Promises. “Ego Driven” fotografa alla perfezione un sound che rimanda ad ataviche dimore abbandonate, oscure foreste e rituali pagani. Suggestioni dark ambient anni Novanta, qui messe al servizio di un’elettronica malinconica a base di ritmiche techno evanescenti alla Vatican Shadow, disegnano precisi paesaggi sonori che mantengono sempre un equilibrio tra soundtrack e dancefloor. Più che gli assolati paesaggi della Grecia, ascoltando brani come “Fragile”, “Have A Dream” e “Compromise” vengono in mente le produzioni ambient della prima Cold Meat Industry, ad esempio alcune introspezioni isolazioniste alla Raison d'être ma con passaggi melodici che ricordano Desiderii Marginis.

“How Deep The Rabbit Hole Goes” dona un’iniezione ritmica a un lavoro dalle variegate tinte post-industriali con uno spiccato gusto da colonna sonora ansiogena. Infine, “Siamo la ciurma anemica” vira su lidi techno più tradizionali. Il titolo è preso dalle prime parole de “Il galeone”, una poesia dell’anarchico Belgrado Pedrini, scritta in galera nel 1967 e, in seguito, messa in musica da Paola Nicolazzi. L’uso delle voci crea in questo caso un’atmosfera sciamanica, conturbante e avvolgente, capace di unire umbratili umori con passaggi ipnotici in chiaroscuro.

Un discreto lavoro per chi vuole approcciare la musica del musicista greco che nella sua irrequietezza ci dona un’altra buona prova techno ambient/post-industrial, plumbea quanta sotterranea.

(26/03/2019)



  • Tracklist
  1. Fragile
  2. Have A Dream
  3. Feeling
  4. Forsaken
  5. Compromise
  6. How Deep The Rabbit Hole Goes
  7. Siamo La Ciurma Anemica
Restive Plaggona su OndaRock
Recensioni

RESTIVE PLAGGONA

Committed To The Truth

(2017 - Yerevan Tapes)
Rumorismi dark dalle isole dello Ionio, per mano di un giovane producer

Restive Plaggona on web