Robert Sotelo

Infinite Sprawling

2019 (Upset The Rhythm) | pop-psych-folk

Nasce sotto nuovi auspici e stimoli il terzo album di Andrew Doing, avendo il musicista lasciato l'Inghilterra per la Scozia, dove ha trovato un humus perfetto per le sue sghembe pop song psichedeliche. Beatles, Kinks e Syd Barrett restano gli archetipi delle variazioni su tema di "Infinite Sprawling", terzo disco sotto lo pseudonimo di Robert Sotelo, un progetto ancor più frizzante e scontroso che gioca senza regole, se non quella di una costante idiosincrasia per le regole armoniche.

Robyn Hitchcock e Andy Partridge andrebbero fieri di queste dieci geniali miniature psichedeliche, il midtempo di "The Set Up" non solo ricorda i Soft Boys, ma ne abbraccia anche i toni surreali con un testo che racconta le improbabili fantasie dei vicini di casa, mentre le bizzarre sonorità di tastiere della title track e il ritmo saltellante e bizzarro sono decisamente figli delle dissonanze Barrett-iane.
E che dire della schizoide "Roof" che sembra una cover di un brano dei Jethro Tull di "Aqualung" affidata agli Xtc di "Drums And Wires" o degli strani accenni sixties alla Pretty Things/Big Star di "Piece Of Cake", che grazie a un pizzico di elettronica e un uso più marcato delle chitarre si candida come la perfetta canzone pop che i Supergrass hanno sempre sognato di scrivere.

Grazie a un suono più solido e a una verve citazionista mai esteticamente corretta, Sotelo cita in un sol boccone Creedence Clearwater Revival e Byrds ("Battery"), Paul Simon e Kevin Ayers ("Something Besides"), Julian Cope e Xtc ("Mister"), Pink Floyd e Paul McCartney ("Run").
I musicisti Edwin Stevens (Irma Vep), Ruari MacLean (Golden Grrrls , Vital Idles), Joan Sweeney (Current Affairs) e Gemma Fleet assecondano le stravaganze a volte geniali del musicista inglese, che con "Infinite Sprawling" dimostra di aver dimestichezza anche con soluzioni d'arrangiamento più complesse e articolate, accantonando in parte il minimalismo lo-fi dell'esordio e il fascino synth-pop del successivo "Botanical". Ne è fulgido esempio la sublime melodia di "Message Of Beauty", una ballata che sembra uscire da un disco dei Beatles o dalle morbide lande di "Their Satanic Majesties Request" dei Rolling Stones.

Robert Sotelo, o se volete Andrew Doing, è un musicista pop dal tocco lieve e onirico, un domatore di note, un acrobata della melodia, un clown senza lacrima, un illusionista che ama la realtà. "Infinite Sprawling" è la nuvola sulla quale tutti vorremmo riposare per sfuggire alla mediocrità della vita. Assaggiate queste delizie pop-psych in miniatura, non ve ne pentirete.

(07/03/2020)



  • Tracklist
  1. Something Besides
  2. Mister
  3. The Set Up
  4. Infinite Sprawling
  5. Run
  6. In The Style Of
  7. Roof
  8. Piece Of Cake
  9. Battery
  10. Message Of Beauty






Robert Sotelo su OndaRock
Recensioni

ROBERT SOTELO

Cusp

(2017 - Upset! The Rhythm)
Devianze lo-fi e malinconie psichedeliche per il pop sghembo del musicista americano

Robert Sotelo on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.