Tennis Club

Pink

2019 (Elefant) | garage-rock, surf-pop

Un Ep pubblicato nel 2017, un'apparizione sul palco di SXSW nel 2018 cui fa seguito un'accesa discussione che dimezza la band, e infine questo esordio “lungo” solo sulla carta, perché la somma delle nove canzoni di “Pink” produce un totale di appena 17 minuti. Quanto basta comunque per capire dove vuole andare a parare la band di Wilson Hernandez che, a dispetto del sound che produce, vive nella pacifica cittadina di Joplin, nel Missouri, a mezza strada tra Kansas City e Oklahoma City.

Un sound, dicevamo, che mescola nella sua breve parabola il sixties garage in chiave rigorosamente lo-fi e un surf-pop niente affatto posticcio (nonostante i riferimenti dichiarati siano The Moldy Peaches e Beach Boys), anzi occasionalmente attraversato da una sottile psichedelia in “London” o da una weirdness esotica nel minuto esatto di “Mexico City (Rich Girls)”. Il tutto corroborato da un sentimento sostanzialmente positivo, un valore aggiunto che si percepisce in pezzi come “Pink Sweater! Pink Shoes!” e “Ghost Cops”.
Il pezzo più lungo del lotto, “Stay”, richiama alla mente gli Allah-Las; quello più corto, “Bella Vista Surf”, aggiunge la distorsione ai panorami immaginati dai Real Estate. A mezza strada stanno le due anime di “Car Beers”, un brano rock'n'roll che spinge le lancette ancora più indietro nel tempo, fino agli anni Cinquanta.

(09/06/2019)

  • Tracklist
  1. Bella Vista Surf
  2. Vodkas
  3. Ghost Cops
  4. London
  5. Mexico City (Rich Girls)
  6. Stay
  7. Car Beers
  8. Pink Sweater! Pink Shoes!
  9. Baby
Tennis Club on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.