HÝrd

Bodies

2020 (Avant!) | synth-wave, darkwave

La terza uscita di Sebastien Carl è un corpus elettronico segnato da flussi cosmici e ritmici sognanti, un elegante enigma meditativo. Un disco che segue in maniera coerente il percorso dell’artista francese con il dispiegarsi polimorfo di versi sintetici minimali, calcolati e cesellati attentamente. Conosciuto per le sue collaborazioni con Winter Severity Index, Hante e Black Bug, Sebastien ha da sempre legato il proprio Dna a una synth-wave di matrice fieramente 80's per poi giocarci in infiniti ragionamenti.

I viaggi astratti dei Tangerine Dream più minimali si uniscono alle montagne oniriche dei Survive, per poi incresparsi tra beat electro\techno che costituiscono la nervatura fondante di questo lavoro.
I diversi brani non hanno un’identità precisa individuale, i loro nomi sono numeri scombinati che ben rappresentano un viaggio tra ricordi e spazi\tempi diversi, l’essenziale è la loro coesione, vera forza di questo Lp (fatta eccezione forse per i primi due brani, del tutto eclissabili e impersonali).

Un’opera che nasce da un luogo d’assenza, come la foto di copertina che racchiude in sé un’elegante, inquietante, sensazione di attesa. Un tempo dilatato in cui poche voci viaggiano tra presente e passato, tra realtà distanti per poi formare delicati, impalpabili involucri psichedelici.

(20/03/2020)

  • Tracklist
  1. #14
  2. #16
  3. #11
  4. #02
  5. #04
  6. #15
  7. #13
  8. #17
 
HÝrd su OndaRock
Recensioni

HÝRD

Parallels

(2018 - Avant!)
Il progetto del francese Sebastien Carl è un’immersione in una malinconica e ipnagogica ..



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.