Joni Mitchell

Confessioni in Blue

di Francesco Serini

Ispirata sempre da un romanticismo sofferto e lucido, Joni Mitchell rappresenta la quintessenza della scuola cantautorale al femminile. Le sue testimoniane sul dolore e sulla vana ricerca della felicità sono state sublimate nel suo "Blue". E da allora è diventata la massima esponente del "folk confessionale"

Joni Mitchell

Discografia
 Songs To A Seagull (Reprise, 1968)

 

 Clouds (Reprise, 1969)

 

Ladies Of The Canyon (Reprise, 1970)

 

Blue (Reprise, 1971)

 

For The Roses (Asylum, 1972)

 

Court And Spark (Asylum, 1974)

 

 Miles Of Aisles (Asylum, 1974)

 

 The Hissing Of Summer Lawns (Asylum, 1975)

 

 Hejira (Asylum, 1976)

 

 Don Juan's Reckless Daughter (Asylum, 1977)

 

 Mingus (Asylum, 1979)

 

 Shadows And Light (Asylum, 1980)

 

 Wild Things Run Fast (Geffen, 1982)

 

 Dog Eat Dog (Geffen, 1985)

 

 Chalk Mark In A Rain Storm (Geffen, 1988)

 

 Night Ride Home (Geffen, 1991)

 

 Turbulent Indigo (Reprise, 1994)

 

 Taming The Tiger (Reprise, 1998)

 

 Both Sides Now (Reprise, 2000)

 

 Travelogue (antologia, Warner, 2002) 
 Shine (Hear, 2007) 
pietra miliare di OndaRock
disco consigliato da OndaRock

 

Joni Mitchell su OndaRock
Recensioni

JONI MITCHELL

Shine

(2007 - Hear/ Universal)
Il ritorno della cantautrice canadese a 5 anni dal suo ritiro dalle scene

JONI MITCHELL

Blue

(1971 - Reprise)
La più forbita delle "signore del rock" nel suo apice, targato 1971


Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per finalità commerciali e di pubblicità.
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.
Continua