Blah Blah Blah

Italiani alla riscossa: indie o mainstream?

La nuova scena pop tricolore

di Davide Sechi

Sui marciapiedi, in qualche salotto, attorno a un tavolo imbandito, in un pomeriggio piovoso, in una serata lunare, sotto un ombrello e sotto un ombrellone, in auto e a piedi, praticamente ovunque l’Italia si è riscoperta fischiettante. Ma, fateci caso, non si tratta di strofe e ritornelli a caso, buttate lì solo per riempire l’aria troppo annoiata, no, c’è del vero in quelle parole. Parlano di uno Stivale, con tanto di isole comprese, un po’ sfiancato, carico di contrapposizioni, controverso, dubbioso, disperato, ottimista, magari non felice ma contento, speranzoso e sognatore.

Ascolta o scarica gratuitamente il podcast




Sono le storie raccontate dai nuovi cantautori tricolori, genia che si pensava estinta ma che in realtà non ha mai abbandonato i tragitti nazionali. Solo che oggi, improvvisamente, è come se avesse trovato una nuova quadratura, dopo ripetuti tentativi che avevano premiato, di volta in volta, qualche cantastorie a discapito di un’altra decina. Stavolta è diverso, stavolta c’è un folto gruppone che si muove a ritmo a pochi chilometri dal traguardo; qualcuno tenta la sortita, la sorpresa, l’attacco mascherato, ma poi desiste, quasi si sentisse protetto dai colleghi, simili eppure diversi. Dal passista acustico, allo scalatore electro magnetico, passando per il velocista pop, ce n’è per tutti i gusti.

E Marco e Davide? Sono sull’ammiraglia che incitano, danno disposizioni, stringono i denti, si immedesimano nelle fatiche dei protagonisti che sentono anche loro, ne riconoscono le radici, le ragioni e le ruggini. Perché questi nuovi cantori delle grazie e disgrazie italiche sono transgenerazionali, poco ermetici, diretti, eppure suggestivi, legati alla vecchia scuola, ma cresciuti anche con qualche mito esterofilo. Di tutto e per tutti, ma con grande dignità e qualche colpo di genio. Accodatevi. Se ce la fate. Altrimenti aspettate il pullman della gita scolastica, dove pare che le nuove trame azzurre stiano già facendo furore.

Potete iscrivervi alla pagina Facebook di Blah Blah Blah, dove trovate i podcast da scaricare, le scalette,  e tutte le news relative alla trasmissione. E per interagire in diretta, abbiamo anche la pagina del gruppo in cui lasciare i vostri commenti. 

Blah Blah Blah



Playlist
Scaletta del programma 

Prima parte
1. I Cani – Non Finirà – Aurora
2. Cosmo – Le Voci – L’ultima Festa
3.Thegiornalisti – Completamente – Completamente sold out
4. Lo Stato Sociale – Amarsi male
5.Ex Otago – Quando Sono con Te – Marassi

Accadde Oggi
6. Edoardo Bennato (con Roberto Ciotti) – Signor Censore – Io C’ero (Roma Tenda Circo – 26 gennaio 1976)

Seconda parte
7. Nicolò Carnesi – Bellissima Noia – Bellissima Noia
8. Niccolò Fabi – Una Somma di Piccole Cose - Una Somma di Piccole Cose
9. Brunori Sas – La verità – A Casa Tutto Bene
10.Samuele Bersani - Il Re Muore - Nuvole Numero Nove

News
11. Alex Fornari – Cloro – L’interruzione

Terza parte
12. Massaroni Pianoforti – Uguale a me – Giu
13. Motta – Prima o poi passerà – La Fine dei Vent’anni
14. Mannarino – Apriti Cielo – Apriti Cielo

Bonus Track
Amerigo Verardi
– Verità – Hippie Dixit

 
 
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.