Massarini Reports

Speciale - La top 20 del 2011

di Carlo Massarini

I Top 5

 

Autori Vari - Istanbul Lounge Vol.1

massarini1Il mio disco (soprattutto notturno) dell'anno. Ok,  è del 2007, ma non tutti si riescono a scoprire subito, no? Scovato in un negozio a Istanbul, è una compilation del dj Salih Saka che assomiglia, in meglio, ai Buddha Bar (o piuttosto al Nirvana Lounge) di Claude Challe. E' un viaggio sonoro che ammalia e affascina, esotismo mediterraneo/mediorientale di classe e raffinatezza sublimi: c'è il meglio dei musicisti turchi ( Mercan Dede, Can Atilla, il compositore classico Goksel Baktagir e il magico Faruk Tekbilek, come anche i funky Orient Expressions e DJ Kambo, e la regina del Bosforo, Sezen Aksu). Ipnotico e sognante, ma anche trascinante e sinuoso. Una meraviglia unica, forse irripetibile (infatti il vol.2 non gli si avvicina neanche).

PJ Harvey - Let England Shake

massarini2Un affresco rock dell'Inghilterra contemporanea. Non sono un fan di Polly Jean, ma questo album ha una intensità e una libertà sonora e di pensiero superiore a qualsiasi altro quest'anno. Scuote come il titolo, lascia quella sensazione che dopo nulla sarà più lo stesso che i grandi album impongono a chi li ascolta.

Jovanotti - Ora

massarini3Il più grande spettacolo dopo il cd realizzato in Italia quest'anno. Dalla commozione del bimbo che è in noi di "Tasche Piene di Sassi" all'elettronica funky che regge il ritmo un po' dovunque,  Lorenzo inventa su misura per sé il ruolo di cantautore-elektro-showman. Un piede nella tradizione, uno nel futuro.

Fleet Foxes - Helplessness Blues

massarini4_01La delicatezza e le armonie vocali non traggano in inganno. Non c'è solo morbidezza e CrosbyStillsNash nel secondo album dei 5 cosmic cowboys di Seattle. Ci sono ritmi che scappano via, melodie inusuali, pianissimi e fortissimi, arrangiamenti preziosi e un certa qual dose di follia.

Tinariwen - Tassili

massarini5Ormai affermati e osannati un po' ovunque, i principali esponenti del blues del Sahara non sono più solo una band dai riff infiniti, ipnotici come le visioni delle dune da cui provengono. C'è una nuova vena, quasi cantautorale, e collaborazioni che offrono ecletticità e multi-dimensionalità. Il blu (e il blues) dei sette Tuareg ha una varietà di toni soprendente, in questo quinto album, ma la musica e le storie rimangono drammaticamente vere, concrete, di pancia.

Gli Altri (non necessariamente nell'ordine)

 

Feist - Metals
Charles Bradley - No Time for Dreaming
Jay-Z & Kanye West - Watch The Throne
The War On Drugs - Slave Ambient
Paul Simon - So Beautiful Or So What
Hazmat Modine - Cicada
Femi Kuti - Africa For Africa
Vinicio Capossela - Marinai, Profeti e Balene
Diawara Fatoumata - Fatou
Tom Waits - Bad As Me
Kate Bush - 50 Words For Snow
Jonathan Wilson - Gentle Spirit
Ivano Fossati - Decadancing
Wilco - The Whole Love
Laura Marling - A Creature I Don't Know

P.S. e Anna Calvi - Anna Calvi

Top Reissues:

Autori Vari - The Fame Studios Story (1961-1973)
Autori Vari - Take Me To The River - A Southern Soul Story 1961-1977
Rolling Stones - Some Girls
Beach Boys - Smile
Autori Vari - Alligator Records 40th Anniversary Collection
Nirvana - Nevermind

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.