Rock in Onda

John Lydon: Sex Pistols, Pil & C.

This is the story of Johnny Rotten

di Claudio Fabretti
John Lydon, ex-frontman dei Sex Pistols e leader dei Public Image Ltd., è il protagonista dalla nuova puntata di Rock in Onda, il programma condotto da Claudio Fabretti tutti i venerdì, dalle 23 alle 01, sulle web-frequenze di Radio Città Aperta (www.radiocittaperta.it).
Con i Sex Pistols, nei panni di Johnny Rotten, è stato uno dei protagonisti della grande stagione punk. Dopo quella breve e fulminante esperienza, John Lydon ha virato verso un post-punk alienato e paranoico alla testa dei Public Image Lmtd, spaziando da cupi cerimoniali apocalittici a sferzanti (anti)inni rock. Ma non ha lesinato la sua geniale follia anche in altri progetti collaterali. Gli abbiamo dedicato questa puntata il cui titolo prende in prestito il verso che gli dedicò Neil Young in "My My, Hey Hey".

Ascolta o scarica gratuitamente il podcast:


This is the story of Johnny Rotten: Sex Pistols, Pil & C.

I germi di una infanzia dall'elettroencefalogramma rotto in più punti pre-annunciano una fulgida discontinuità, mirabile nel suo delirio, indicibile nella sua esplosione, tragica nel suo urlo più indignato, vitale di un flusso accelerato. Vita attiva, che, con braccia nervose, prende tutto ciò che ha intorno, e, in un positivo moto d'ira, lo capovolge e scaraventa in terra riducendo ogni schema mentale sottovuoto in miseri brandelli. Tutto paradossalmente comprensibile e ovvio per un padre e una madre indignati più per assecondare un dovere sociale, che per reale collera. John "Rotten" Lydon, dopo la "più grande truffa del rock'n'roll", decide di tornare sui suoi antichi, più meditati passi, avvinghiandosi a un approccio che finalmente possa lasciarne rifulgere un guizzo troppo velocemente abusato dai Sex Pistols. O forse, quella con i Sex Pistols è stata la tappa obbligata di un percorso a ritroso, funzionale al trarre dai vecchi fantasmi materia viva di cui cibare la propria, consapevole claustrofobia…. Il fuori, una gelida, minimale scatola di metallo, è specchio fedele di quello scorticante calvario che c'è dentro. Una crisi di nervi che, salvifica, trova la sua più dolorosa, ma risolutiva catarsi in una scatola di metallo, dove tutto è pietrificato ed elettrificato, ancora singhiozzante il più violento elettrochoc che la società, nemico uno della consapevolezza, potesse infliggere al fragile tessuto interiore proprio dell'uomo post-moderno.

Vi ricordiamo di iscrivervi alla pagina Facebook di Rock in Onda, presso la quale potrete sempre trovare i podcast da scaricare, più le scalette integrali e tutte le news relative alla trasmissione.
Inviateci pure commenti, suggerimenti e proposte per le prossime puntate, su Facebook e all'indirizzo mail: rockinonda@ondarock.it Sarà un piacere costruire le scalette anche grazie al vostro contributo.

rockinonda_puntate_01

Playlist
Scaletta del programma
 

1. Sex Pistols - Anarchy in The Uk
2. Sex Pistols - Holidays in the Sun
3. Sex Pistols - God Save the Queen
4. Sex Pistols - Pretty Vacant
5. Sex Pistols - No Fun
6. Public Image Ltd. - Public Image
7. Public Image Ltd. - Albatross
8. Public Image Ltd. - Memories
9. Public Image Ltd. - Swan Lake
10. Public Image Ltd. - Flowers Of Romance
11. Public Image Ltd. - Track 8
12. Public Image Ltd. - Phenagen
13. Public Image Ltd. - This Is Not A Love Song
14. Time Zone (Afrika Bambaataa feat. John Lydon) - World Destruction
15. Public Image Ltd. - Rise
16. Public Image Ltd. – Seattle
17. John Lydon - Grave Ride
18. Public Image Ltd. - This Is Pil

Base strumentale: Graveyard - Public Image Ltd.

Public Image Limited su OndaRock
Recensioni

PUBLIC IMAGE LIMITED

This Is P.I.L.

(2012 - PiL Official)
John Lydon riesuma la storica sigla dell'era post-punk, cercando di rispolverare gli antichi fasti

PUBLIC IMAGE LIMITED

Flowers Of Romance

(1981 - Virgin)
Gli eredi dei Sex Pistols sposano gli arcani rituali del dark-punk

PUBLIC IMAGE LIMITED

Metal Box

(1979 - Emi)
Una delle più celebri crisi di nervi del post-punk, racchiusa in una scatola di metallo

News
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.