Rock in Onda

King Crimson

Le metamorfosi del Re Cremisi

di Claudio Fabretti
Tutta dedicata ai King Crimson la nuova puntata di Rock in Onda, il programma condotto da Claudio Fabretti tutti i martedì dalle 23 alle 01 sulle web-frequenze di Radio Città Aperta (www.radiocittaperta.it).
Dalle suite romantiche degli esordi al rock chitarristico, squadrato e spiazzante, della fase matura. La lunga saga del "Re Cremisi", frutto del genio cervellotico di Robert Fripp, chitarrista geniale e "dittatore illuminato" della band britannica che ha fatto la storia del progressive e del rock.

Ascolta o scarica gratuitamente i podcast:


King Crimson - parte 1


King Crimson - parte 2

Strano personaggio Robert Fripp. Strano e unico personaggio in un mondo del rock che, almeno all'epoca della sua formazione musicale, derivava da un humus culturale e di costume legato indissolubilmente a un certo ribellismo da teddy boys, poi sesso e groupies, droga a volontà, macchine veloci, Harley Davidson e viaggi infernali, Jack Kerouac e le porte della percezione, trasgressione e omologazione. La nascita della gioventù come entità autonoma nel pensiero, nel costume, nel vestire, nei rituali, nelle (ir-)responsabilità ha avuto una colonna sonora bellissima, travolgente e commovente. Ma le colonne sonore, si sa, a volte slegate dalle immagini perdono forza e vigore, le decontestualizzi e ti ritrovi con un pugno di mosche in mano. E poi tutti invecchiano e dopo un po' l' entusiasmo non basta più. Robert Fripp è uno di quei personaggi che hanno salvato il rock da sé stesso, ma per farlo hanno dovuto accompagnarlo verso la senescenza e, lentamente, impercettibilmente, ucciderlo. Perché Robert Fripp, sia ben chiaro, è pienamente un musicista rock, ne possiede l'approccio, la ritmica, l'impatto, la commercialità. Ma ne rifiuta la prospettiva. "La deliberata dichiarazione da parte mia, nel 1969, che era possibile al rock di richiamarsi alla testa oltre che ai piedi causò una sorta d'esplosione passionale e fu considerata eretica".
Fripp è un musicista che usa le forme del rock come linguaggio, come tramite, non un ragazzo che fa il musicista per esprimersi nel linguaggio della propria tribù generazionale, culturale ed emotiva e che quindi diventa musicista rock.
Il cambio di prospettiva è copernicano, è il cambio di prospettiva del rock da espressione ad arte, che in quanto tale parla ai posteri come ai contemporanei e necessita di disciplina (parola chiave per la musica di Fripp) e struttura.


Vi ricordiamo di iscrivervi alla pagina Facebook di Rock in Onda, presso la quale potrete sempre trovare i podcast da scaricare, più le scalette integrali e tutte le news relative alla trasmissione.
Inviateci pure commenti, suggerimenti e proposte per le prossime puntate, su Facebook e all'indirizzo mail: rockinonda@ondarock.it Sarà un piacere costruire le scalette anche grazie al vostro contributo.

Rock in Onda








Playlist
Scaletta del programma
 

1. 21st Century Schizoid Man
2. Epitaph
3. The Court Of The Crimson King
4. Cadence And Cascade
5. In The Wake Of Poseidon
6. Cirkus
7. Lady Of The Dancing Water
8. Ladies Of The Road
9. Islands

10. The Talking Drum
11. Book Of Saturday
12. The Night Watch
13. Red
14. Starless
15. Elephant Talk
16. Discipline
17. Heartbeat
18. Three Of A Perfect Pair
19. One Time
20. ProzaKc Blues
21. Dangerous Curves

Base strumentale: Prelude - Song Of The Gulls

King Crimson su OndaRock
Recensioni

KING CRIMSON

The Power To Believe

(2003 - Discipline Global Mobile)

KING CRIMSON

Red

(1974 - Island)

KING CRIMSON

In The Court Of The Crimson King

(1969 - Island)
Il clamoroso debutto della band di Robert Fripp che aprý la strada al prog-rock

News
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.