Rock in Onda

Kraut-rock

Germania anno zero

Claudio Fabretti
Via alla nuova stagione di Rock in Onda, il programma condotto da Claudio Fabretti tutti i martedì dalle 23 alle 01 su Radio Città Aperta (www.radiocittaperta.it). Ripartiamo con una puntata ispirata dal nostro speciale sul kraut-rock.
Dall'avanguardia di Faust e Can ai corrieri cosmici (Tangerine Dream, Schulze, Cluster), dalla tanzmusik dei Kraftwerk alle liturgie sacre (Popol Vuh) e blasfeme (Amon Duul), dai ritmi motorik dei Neu! ai battitori liberi (Agitan Free, Embryo, Guru Guru etc.): panoramica sul movimento che, in poco più di una decade, svincolò il rock dalla dittatura anglosassone.

Ascolta o scarica gratuitamente i podcast:


Kraut-rock - parte 1


Kraut-rock - parte 2

Cosa può far entrare in un unico calderone gruppi tanto diversi tra loro? Cosa può accomunare gli incubi post-atomici dei Faust, il misticismo laico/religioso dei Popol Vuh, le avventure cosmiche dei Tangerine Dream e di Klaus Schulze, il motorik beat dei Neu!, i deliri anarchici degli Amon Düül e i viaggi lisergico-spaziali degli Ash Ra Tempel? Poliedrico e nichilista per definizione, il kraut-rock è una (non)scena al confronto della quale "Sister Ray" dei Velvet Underground pare un gioco da ragazzi (parafrasando il kraut-guru Julian Cope, autore del saggio "Krautrocksampler"). Ne costituiscono il collante soltanto i tecnici e produttori Dieter Dierks e Conny Plank, oltre che il mecenate e giornalista Rolf-Ulrich Kaiser, ed è proprio quest’ultimo il discografico e critico rock per antonomasia della scena sperimentale tedesca, colui che al celebre Festival di Essen del 25-29 settembre 1968 accanto ai nomi più blasonati - Frank Zappa, Alexis Korner e Brian Auger - presenta anche una serie di gruppi conterranei che non trovavano spazio nei canali ufficiali. Proprio durante quelle cinque giornate la stampa inglese utilizza per la prima volta il termine spregiativo di "kraut-rock" - ispirandosi al brano degli Amon Düül "Mama Düül Und Ihre Sauerkrautband Spielt Auf" - salvo poi riconoscerne l’intrinseco valore artistico, tanto che proprio la Gran Bretagna diventerà successivamente la cassa di risonanza del nuovo rock tedesco, grazie anche all’insistente programmazione di John Peel sulle onde radiofoniche della Bbc.

Vi ricordiamo di iscrivervi alla pagina Facebook di Rock in Onda, presso la quale potrete sempre trovare i podcast da scaricare, più le scalette integrali e tutte le news relative alla trasmissione.
Inviateci pure commenti, suggerimenti e proposte per le prossime puntate, su Facebook e all'indirizzo mail: rockinonda@ondarock.it Sarà un piacere costruire le scalette anche grazie al vostro contributo.

Rock in Onda

Playlist
Scaletta del programma
 

1. Faust – Krautrock
2. Can – Oh Yeah
3. Guru Guru – Oxymoron
4. Tangerine Dream - Sunrise In The Third System
5. Klaus Schultze - Satz Ebene (excerpt)
6. Walter Wegmuller - Der Hohepriester
7. Amon Duul II – Kanaan
8. Agitation Free - You Play For Us Today

9. Popol Vuh – Kyrie
10. Kraftwerk – Tanzmusik
11. Cluster – Hollywood
12. Neu! – Neuschnee
13. Emtidi – Touch The Sun
14. Hölderlin – Traum
15. Embryo – Opal
16. Annexus Quam - Osmose I
17. Walpurgis – Queen Of Saba
18. German Oak - Siegfried's Death

Base strumentale: Neu! – Fur Immer

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.