Rock in Onda

Stereolab

Filastrocche per adulti

di Claudio Fabretti
La storia degli Stereolab - con appendice dedicata ai successivi progetti di Tim Gane e Laetitia Sadier - è al centro della nuova puntata di Rock in Onda, il programma condotto da Claudio Fabretti tutti i martedì dalle 23 alle 01 e il venerdì in replica, dalle 13 alle 15, sulle web-frequenze di Radio Città Aperta (www.radiocittaperta.it).
Gli Stereolab sono tra le band pop più innovative degli ultimi anni. Hanno dominato il decennio 90 con una formula originale, che unisce un'inclinazione per l'art rock presa in prestito dai Velvet Underground e dal kraut-rock, melodie pop da chanson degli anni Sessanta, i primi esperimenti con i Moog e il minimalismo. Il tutto sublimato dall'affascinante voce di Laetitia Sadier.

Ascolta o scarica gratuitamente i podcast:


Stereolab - parte 1


Stereolab - parte 2

Austeri e lievi al contempo, gli Stereolab sono stati un'esperienza cardinale dell'intero decennio Novanta. Il merito non va ascritto solo all'originalità che li ha sempre contraddistinti, ma anche al coraggio che hanno rivelato nel riuscire a sdoganare un intero mondo di suoni presso un pubblico che, tendenzialmente, li aveva sempre snobbati, se non disprezzati in toto. Con l'audacia dei più intrepidi avanguardisti, gli anglo-francesi hanno saputo portare a termine un'operazione sulla carta temeraria: sposare un'inclinazione per l'art-rock presa in prestito da band come Velvet Underground e Suicide, una ritmica ossessiva di stampo kraut-rock e l'amore per la proto-elettronica (i primi esperimenti con i Moog, le tastiere vintage) con il piacere proibito delle melodie pop più facili e orecchiabili. Ne è nata una sorta di new wave dell'indie-rock, che è riuscita a instillare in quel microcosmo sonorità considerate tabù per decenni (dalla chanson francese degli anni Sessanta all'easy listening e alle colonne sonore d'antan) contribuendo al tempo stesso a forgiare una formula all'avanguardia.

Vi ricordiamo di iscrivervi alla pagina Facebook di Rock in Onda, presso la quale potrete sempre trovare i podcast da scaricare, più le scalette integrali e tutte le news relative alla trasmissione.
Inviateci pure commenti, suggerimenti e proposte per le prossime puntate, su Facebook e all'indirizzo mail: rockinonda@ondarock.it Sarà un piacere costruire le scalette anche grazie al vostro contributo.

rockinonda_puntate_01

Playlist
Scaletta del programma
 

1. The Light That Will Cease To Fail
2. Super-Electric
3. Super Falling Star
4. We're Not Adult Orientated
5. Jenny Ondioline
6. Our Trinitone Blast
7. Analogue Rock
8. Transona Five
9. Ping Pong
10. Three Longers Later
11. French Disko
12. Cybele's Reverie
13. Percolator
14. Emperor Tomato Ketchup

15. Brakhage
16. Miss Modular
17. Fuses
18. Captain Easychord
19. Vonal Declosion
20. Pinball
21. Interlock
22. Three Women
23. Aelita
24. Find Me The Pulse Of The Universe (Laetitia Sadier)
25. Release From The Centre Of Your Heart (Laetitia Sadier)
26. Blowing My Nose Under Close Observation (Cavern of Anti-Matter)
27. Melody In High Feedback Tones (Cavern of Anti-Matter)

Base strumentale: Outer Bongolia (Stereolab+High Llamas)

Stereolab su OndaRock
Recensioni

STEREOLAB

Not Music

(2010 - Duophonic / Drag City)
Un opaco arrivederci - o forse un addio - dopo vent'anni di tastiere vintage e filastrocche contagiose ..

STEREOLAB

Chemical Chords

(2008 - 4AD)
Un nuovo ritorno per la matura coppia Gane-Sadier, sempre fedele a se stessa

STEREOLAB

Fab Four Suture

(2006 - Too Pure)

STEREOLAB

Margerine Eclipse

(2004 - Elektra)

STEREOLAB

Sound-dust

(2001 - Elektra)

STEREOLAB

Transient-Random Noise Bursts With Announcements

(1993 - Elektra)
Il capolavoro della band che nel decennio 90 ha coniato un nuovo stile di "pop retrofuturista"

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.