Rock in Onda

Talking Heads

La danza dell'alienazione

di Claudio Fabretti
La leggendaria saga dei Talking Heads è al centro della nuova puntata di Rock in Onda, il programma condotto da Claudio Fabretti tutti i mercoledì, dalle 12 alle 14, sulle web-frequenze di Radio Città Aperta (www.radiocittaperta.it).
Innovativi all'epoca, negli anni ruggenti del Cbgb's e della nuova ondata newyorkese. Tra i più imitati oggi, in tempi di proliferanti revival wave. La storia dei Talking Heads di David Byrne, ovvero la reductio ad unum di ogni ambizione cerebrale al processo creativo, attraverso l'osservazione della nevrosi post-moderna.

Ascolta o scarica gratuitamente il podcast:


Talking Heads

I Talking Heads dello scozzese David Byrne sono figli della New York frenetica del CBGB'S impregnato degli umori di Patti Smith in estasi orgasmica, durante il suo live, scosso dalle ire del licantropo reediano, ridotto a dark-room di vecchi e nuovi, estemporanei marchettari del rock, alla ricerca di urgente eroina o bramata gloria, insieme a nuove, fameliche leve a nome Richard Hell e Deborah Harry. In quel contesto creativo e dinamico, sostenuti dal collezionista di genialità Brian Eno, i Talking Heads inventano un nuovo modo di intendere il punk, lontano mille miglia dal suo genetico nichilismo. Con un approccio lirico cinicamente ironico, spietato e ipercritico verso ogni aspetto, tic, automatismo della società post-moderna, grottesca aberrazione di un passato conservatore e di un presente, al contempo, anarchico e liberista, disorientando gli umani, gettati in un'immane corsa verso la realizzazione di un Sé che, a furia di fagocitazioni economiche, politiche, sociali, inizia a perdersi nel caos sino all'inconsapevolezza del proprio agire. Il loro art-rock venato di funk e world music diventa lo strumento per gli psicodrammi alienanti dell'istrione Byrne, schizofrenico e abilissimo nel mostrare una personalità che, quasi dionisiacamente, appare multipla, come dimostrano i molteplici live: il colletto bianco nevrotico, il robot nichilista, l'uomo medio che si stupisce dei più perversi meccanismi socio-culturali, il manichino bistrattato, l'antropologo dedito alla ricerca descrittiva di un genere umano indescrivibile, la mente ormai pulsante di vita propria, che osserva un corpo convulsamente incontrollabile.

Vi ricordiamo di iscrivervi alla pagina Facebook di Rock in Onda, presso la quale potrete sempre trovare i podcast da scaricare, più le scalette integrali e tutte le news relative alla trasmissione.
Inviateci pure commenti, suggerimenti e proposte per le prossime puntate, su Facebook e all'indirizzo mail: rockinonda@ondarock.it Sarà un piacere costruire le scalette anche grazie al vostro contributo.

rockinonda_puntate_01

Playlist
Scaletta del programma
 

1. Uh-Oh, Love Comes To Town
2. Psycho Killer
3. Pulled Up
4. With Our Love
5. The Girls Want To Be With The Girls
6. Take Me To The River
7. The Big Country
8. I Zimbra
9. Cities
10. Life During Wartime
11. Crosseyed And Painless
12. Born Under Punches (The Heat Goes On)
13. One In A Lifetime
14. Burning Down The House
15. This Must Be The Place (Naïve Melody)
16. Heaven (live)
17. Slippery People (live)
18. And She Was
19. Road To Nowhere
20. Love For Sale
21. Wild Wild Life
22. (Nothing But) Flowers

Base strumentale: Right Start (unfinished outtake)

Talking Heads su OndaRock
Recensioni

TALKING HEADS

Remain In Light

(1980 - Sire)
La giungla artificiale di David Byrne e compagni in un caleidoscopio di suoni preveggenti

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.