Rock in Onda

The Who

Una liberazione rock

Claudio Fabretti
The Who, una istituzione del rock britannico, al centro della nuova puntata di Rock in Onda, il programma condotto da Claudio Fabretti tutti i martedì dalle 23 alle 01 sulle web-frequenze di Radio Città Aperta (www.radiocittaperta.it).
Dal beat irriverente degli esordi, che sconvolse il cuore e la mente della generazione mod, alle complesse partiture di opere rock come "Tommy" e "Quadrophenia", nate dalla penna visionaria di Pete Townshend. La leggenda dei "kids" londinesi, tra performance incendiarie, liti e tragedie. Una storia cui non è stata ancora apposta la parola fine.

Ascolta o scarica gratuitamente i podcast:


The Who - parte 1


The Who - parte 2

Gli Who sono selvaggi, incendiari, ma, soprattutto, affascinano con il loro gusto eccentrico e smaccatamente "british". La band nasce dall'unione di quattro personalità diversissime fra loro: l'intellettuale Pete Townshend alla chitarra, l'atletico bullo di periferia Roger Daltrey, il mite ma carismatico John Entwistle al basso, e il matto per antonomasia Keith Moon alle percussioni.
La loro energia primitiva si manifesta sotto forma di una carica sensualmente vorticosa verso un rock diversissimo da quello dell'epoca; la loro rabbia verso il sistema, verso il perbenismo imperante, offre una via di fuga dal grigiore quotidiano e un modo nuovo per elevare certi reconditi sogni adolescenziali. E' musica fatta e pensata per una mente giovane, una mente a cui fa quasi paura l'età adulta.


Vi ricordiamo di iscrivervi alla pagina Facebook di Rock in Onda, presso la quale potrete sempre trovare i podcast da scaricare, più le scalette integrali e tutte le news relative alla trasmissione.
Inviateci pure commenti, suggerimenti e proposte per le prossime puntate, su Facebook e all'indirizzo mail: rockinonda@ondarock.it Sarà un piacere costruire le scalette anche grazie al vostro contributo.

Rock in Onda

Playlist
Scaletta del programma
 

1. Zoot Suit (The High Numbers)
2. I Can’t Explain
3. Anyway, Anyhow, Anywhere
4. My Generation
5. The Kids Are Alright
6. Boris The Spider
7. Pictures Of Lily
8. I Can See For Miles
9. Mary Anne With The Shaky Hand
10. It’s A Boy
11. Pinball Wizard
12. I’m Free
13. See Me Feel Me
14. Substitute (live)
15. Baba O'Riley
16. Behind Blue Eyes
17. Won't Get Fooled Again

18. Join Together
19. The Real Me
20. I’m One
21. 5:15
22. Love Reign O’er Me
23. Naked Eye
24. Squeeze Box
25. Who Are You
26. You Better You Bet
27. Athena
28. It’s Not Enough

Base strumentale: The Rock

Who su OndaRock
Recensioni

WHO

Quadrophenia

(1973 - Track Records)
L'opera definitiva di Townshend e compagni, al tempo stesso inno al furore della giovinezza e apogeo ..

WHO

Who's Next

(1971 - Track)
Ritratto della "Who Generation" in un'opera fulminante

WHO

Tommy

(1969 - Polydor)
Una delle primissime opere concettuali che il mondo del rock strinse nel suo insaziabile abbraccio

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.