05-06-2021

Le Guess Who? Festival: nuovi annunci per la line up dell'edizione 2021

di Claudio Lancia
Le Guess Who? Festival: nuovi annunci per la line up dell'edizione 2021 Seconda carrellata di annunci relativi alla line up del Festival Le Guess Who?, che si svolgerà a Utrecht, in Olanda, dall'11 al 14 novembre prossimi. LGW? si è imposto negli ultimi anni come uno dei Festival di maggior qualità a livello europeo e nel 2021 torna a brillare dopo la cancellazione dell'edizione dello scorso anno a causa della pandemia.

Anche questa volta la Direzione del Festival ha scelto dei curatori che determineranno gran parte del cartellone: fra questi spicca il nome di John Dwyer degli Oh Sees. Oltre a lui sono della partita Lucrecia Dalt, Midori Takada, Matana Roberts e Phil Elverum.

Di seguito gli artisti finora confermati per l'edizione 2021 de Le Guess Who? (altri protagonisti saranno annunciati nelle prossime settimane):

Curated by John Dwyer
Bent Arcana
Brigid Dawson & Sunwatchers
Earth Girl Helen Brown
faUSt performing Faust IV live!
Gustaf
Old Time Relijun
OSEES

Curated by Lucrecia Dalt
Beatriz Ferreyra
Felix Kubin
Julián Mayorga
Lucrecia Dalt & Aaron Dilloway
Tarta Relena

Curated by Matana Roberts
Damon Locks’ Black Monument Ensemble
Irreversible Entanglements
Jesu
Joëlle Léandre
Oren Ambarchi

Curated by Midori Takada
Ensemble Klang presents Thrift Hybrids
Ton-Klami

Curated by Phil Elverum
Duma
Lori Goldston
Mari Kalkun
The Microphones

General Program
Alabaster dePlume (artist-in-residence)
Alexander Scriabin - 'Le Poème du Feu' performed by Radio Philharmonic Orchestra
Aquiles Navarro & Tcheser Holmes
Arooj Aftab
Black Country, New Road
Bohren & Der Club Of Gore
Conjunto Papa Upa
Etran de L’Air
Gebroeders Dieleman van Eeckhout
Ghalia Benali in Hadret Ishq
KeiyaA
Kiko Dinucci
L’Rain
Lucinda Chua
Lycox
Mazaher
Model Home
PAINT
Parrenin/Weinrich
Pa Salieu
Pink Siifu
Ronald Langestraat & Tim Koh
Sessa
Siti Muharam
SPAZA
Spirit Fest
Tara Clerkin Trio
The Necks
Vanishing Twin
William Basinski performing Lamentations
Nyege Nyege Tapes presents Hakuna Kulala Club Night
Authentically Plastic
Diaki
Marcelle/Another Nice Mess
Menzi
Turkana
Uncloud presents
Ana Roxanne
Galya Bisengalieva
Vladislav Delay AV live (visuals by AGF)


John Dwyer su OndaRock
Recensioni

JOHN DWYER

Endless Garbage

(2021 - Castle Face)
Il musicista californiano si lancia in otto strumentali totalmente epurati di ogni parvenza di senso ..

BENT ARCANA

Bent Arcana

(2020 - Castle Face)
Psych-jazz free form per il nuovo esperimento interstellare concepito da John Dwyer degli Oh Sees

OSEES

Protean Threat

(2020 - Castle Face)
Il progetto di John Dwyer allarga gli orizzonti rimanendo uguale a se stesso

OSEES

Metamorphosed

(2020 - Castle Face)
Secondo album dell'anno per i californiani che sfoderano furia heavy e lunghe jam psichedeliche

OSEES

Panther Rotate

(2020 - Castle Face)
Un remix album di "Protean Threat" chiude il 2020 di John Dwyer & C.

OH SEES

Face Stabber

(2019 - Castle Face)
Il torrenziale psych-rock della band californiana in ottanta minuti che confermano un'invidiabile continuità ..

THEE OH SEES

Smote Reverser

(2018 - Castle Face)
Sempre più libera e guizzante, la band di John Dwyer regala un degno successore a "Orc"

OH SEES

Orc

(2017 - Castle Face)
La band californiana perde l'articolo ma non il vizio

OCS

Memory Of A Cut Off Head

(2017 - Castle Face)
Arcadica digressione folk per la bestia di John Dwyer

THEE OH SEES

A Weird Exits

(2016 - Castle Face)
La band californiana prosegue il proprio viaggio, approdando in territori motorik

THEE OH SEES

An Odd Entrances

(2016 - Castle Face)
Il gemello eterozigote di "A Weird Exit", esercizio marginale in consolidamento

THEE OH SEES

Mutilator Defeated At Last

(2015 - Castle Face)
Un nuovo inizio per la band di John Dwyer

THEE OH SEES

Drop

(2014 - Castle Face)
Disco vacanziero per John Dwyer in licenza dai suoi sodali

THEE OH SEES

Floating Coffin

(2013 - Castle Face)
I nuovi villaggi Potëmkin di John Dwyer e della sua ghenga

THEE OH SEES

Putrifiers II

(2012 - In The Red)
La band garage-psych rallenta la produzione con buoni risultati

THEE OH SEES

Carrion Crawler/ The Dream

(2011 - In The Red)
La prova più felice della compagine di John Dwyer, dal nobile revival psych a un nuovo immaginario ..

THEE OH SEES

Castlemania

(2011 - In The Red)
Lo sfarfallante "Sunshine Pop Album" degli Oh Sees, gioiellino incompreso

THEE OH SEES

Warm Slime

(2010 - In The Red)

Follia e seduzione garage nel disco più schizzato della band di San Francisco

THEE OH SEES

Help

(2009 - In The Red)
Disco di consolidamento per la band di San Francisco

THEE OH SEES

Dog Poison

(2009 - Captured Tracks)
L'inquietante e malsano lunapark di un John Dwyer in licenza dai sodali

THEE OH SEES

The Master’s Bedroom Is Worth Spending A Night In

(2008 - Castle Face)
Piccolo cambio di nome, gran cambio di passo per la creatura di John Dwyer

THE OHSEES

The Hounds Of Foggy Notion

(2008 - Castle Face)
Struggente canto del cigno per la band che ritornerà sotto le spoglie di una fenice psych-rock ..

News
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.