17-11-2021

Rome Chamber Music Festival: tutto pronto per la sua diciottesima edizione

di Redazione OndaRock
Rome Chamber Music Festival: tutto pronto per la sua diciottesima edizione

Al Senato della Repubblica, presso la Sala Caduti di Nassirya, mercoledì 17 novembre si è tenuta in diretta anche sul canale Tv del Senato, la conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2021 del Rome Chamber Music Festival. Un'edizione importante poiché il classico... incontra il rock, come specificato dal titolo “Beethoven - Bernstein – Zappa”.
L'evento giunto alla diciottesima edizione vede la direzione artistica dell'illustre violinista Robert McDuffie (che nell'edizione 2016 aveva duettato a Palazzo Barberini con Mike Mills dei R.E.M.), e ospiterà oltre quaranta musicisti da tre continenti. Quest'anno la location è l'Auditorium Conciliazione e le date da segnare sono il 21, 23, 24, 25 Novembre 2021. Il 22 Novembre il festival si sposterà a Firenze per una serata speciale al Salone dei Cinquecento in Piazza della Signoria.

La conferenza stampa è stata presieduta da Robert McDuffie e la direttrice generale del festival Jacopa Stinchelli, mentre a rappresentare il mondo politico e istituzionale sono intervenuti Lucia Borgonzoni (Sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura) e l'onorevole Federico Mollicone, Presidente ICAS Intergruppo parlamentare Cultura Arte e Sport. 

Per il programma completo e tutte le informazioni, è possibile visitare il sito ufficiale del festival. 

Qualche informazione sull'edizione 2021, nel nome di Beethoven, Bernstein e Zappa!

Il Rome Chamber Music Festival riparte da Ludwig Van Beethoven, proponendo alcuni dei suoi più famosi capolavori da camera a confronto con altre epoche e altri geni (tra questi Frank Zappa e Leonard Bernstein). Dal 21 al 25 novembre suoneranno maestri già affermati e 30 giovani talenti e professionisti in una nuova location per accogliere il pubblico in piena sicurezza. 

L’omaggio a Frank Zappa vede Luca Sanzò alla viola e al contrabasso Valentina Scheldhofen Ciardelli, profonda conoscitrice del geniale compositore americano – di cui ha iniziato a trascrivere e arrangiare la musica all’età di 11 anni. Finale a sorpresa con un omaggio alle più famose arie d’opera di Puccini in un medley originale interpretato dall’eclettica contrabbassista italo tedesca e l’astro nascente del pianoforte Derek Wang.

Il Festival si avvia verso la maggiore età: in questi diciotto anni è cresciuto e ha raggiunto obiettivi che all’inizio sembravano irraggiungibili. Quest’anno in particolare il contributo del pubblico alla realizzazione di questo sogno diventa fondamentale. Mai come adesso è necessario tornare ad emozionarci insieme.

I biglietti sono acquistabili su Vivaticket.



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.