21-11-2021

Addio a David Longdon, cantante dei Big Big Train

di Marco Sgrignoli
Addio a David Longdon, cantante dei Big Big Train

"I Big Big Train sono costernati di annunciare la morte di David Longdon questo pomeriggio all'ospedale di Nottingham, Regno Unito, all'età di 56 anni a seguito di un incidente nelle prime ore di venerdì mattina". Così riporta il sito della band britannica Big Big Train, fra i massimi nomi del neo-prog degli ultimi decenni. Lascia due figlie, Amelia ed Eloise, e la moglie Sarah Louise Ewing, illustratrice e autrice di buona parte delle copertine del gruppo.

Nati nel 1990 a Bournemouth, nel Dorset, i Big Big Train furono raggiunti da David Longdon nel 2009, insieme al batterista Nick D'Virgilio (già cogli Spock's Beard e i Genesis per "Calling All Stations"). Coi membri fondatori Andy Poole e Greg Spawton, e Dave Gregory degli XTC ufficialmente a partire dal 2012, è così completa la line-up più acclamata della formazione, che registra a cavallo fra anni Zero e anni Dieci alcuni album amatissimi dai fan del nuovo progressive. "The Underfall Yard" (2009), "English Electric (Part One)" (2012), "English Electric (Part Two)" (2013) e il successivo "Folklore" (2016) sono notevoli nella loro capacità di combinare schemi e sonorità del prog classico a una scrittura pop che riecheggia la classe di XTC, Tears For Fears, Steven Wilson. Merito anche di Longdon, polistrumentista, autore di diversi testi e principale interprete delle parti cantate, con un timbro che a molti appassionati ricorda quello di Peter Gabriel (forse anche ai Genesis, che proprio ai tempi di "Calling All Stations" lo avevano considerato come possibile sostituto di Phil Collins).

Oltre al lavoro con la sua band principale, Longon aveva registrato con Louis Philippe ("Jackie Girl", "Live"), Judy Dyble ("Between A Breath And A Breath"), Charlatans ("Modern Nature"), Geoff Downes ("Skyscraper Souls", "Live In England", "Halcyon Hymns"), Tangent ("Le sacre du travail"/"L'étagere du travail") e partecipato alla ricreazione del 2015 di "Spectral Mornings" di Steve Hackett.



Big Big Train su OndaRock
Recensioni

BIG BIG TRAIN

Folklore

(2016 - English Electric Recordings)
La band inglese alle prese con un disco di "antropologico" prog-folk

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.