10-02-2022

╚ morta Betty Davis, regina del funk

di Redazione di Ondarock
╚ morta Betty Davis, regina del funk

La cantante Betty Davis è morta ieri a 77 anni nella sua casa di Homestead, in Pennsylvania. Fu tra le icone del funk e del soul e un'innovatrice a livello di atteggiamento e testi, che si fecero notare per i loro toni provocanti e disinibiti.

Nata Betty Marbry nel 1944, assunse nel 1968 il cognome del marito, il leggendario trombettista Miles Davis. All'epoca, Betty era una modella e un'autrice di canzoni per altri; aveva anche inciso alcuni singoli che non erano entrati nelle chart. L'interesse per la musica rock e il nascente funk la spinse in quel periodo a frequentare personaggi come Jimi Hendrix e Sly Stone, esercitando una forte influenza anche sulla direzione artistica di Miles, che proprio in quegli anni si muoveva verso sonorità fusion. Sospettata dal marito di avere un affair con Hendrix, fu allontanata: nel 1969 i due divorziarono, ma Davis non abbandonò l'ambito musicale.

È del 1973 il suo primo album, "Betty Davis", registrato con Greg Errico degli Sly & The Family Stone e musicisti del complesso funk Graham Central Station. Il successivo "They Say I'm Different" (1974) contiene il suo pezzo oggi più ricordato, la title-track, un contagioso numero jazz-funk inciso col batterista degli Headhunters Mike Clark. È del 1975 "Nasty Gal", che la vede anche in studio a fianco della sua backing band live, i Funk House. Il quarto e ultimo album, "Is It Love Or Desire?", fu registrato nel 1976 ma pubblicato solo nel 2009.
La musicista fu un simbolo della liberazione femminile e un esempio di musicista completa, che arrangiava i suoi pezzi oltre a comporli e assumeva atteggiamenti coraggiosi, pur nell'ostracismo dei mezzi di comunicazione statunitensi. Nonostante i riscontri ricevuti in Europa, negli States le sue canzoni furono escluse dalle radio e le sue performance ostacolate, anche per le pressioni di gruppi religiosi. Ritiratasi dal mondo musicale nel 1979, condusse da allora una vita al riparo dalle attenzioni dei mass media.