15-01-2013

"Waits/Corbijn '77-'11" - Libro fotografico

di Mattia Villa

WAITS/CORBIJN ‘77-‘11 :uscirà l’8 maggio in edizione limitata/collector’s e in formato cofanetto in lino molto prestigioso. Stampata dal rinomato editore tedesco Schirmer-Mosel in sole 6.000 copie, si compone di 200 pagine di ritratti scattati da Corbijn nell’arco di 4 decadi e di oltre 50 pagine di riflessioni e fotografie scattate dallo stesso Waits in passato.

E’ la cronistoria di una collaborazione artistica che risale a oltre 35 anni fa, negli anni degli scatti in bianco e nero quando in Olanda nel 1977 Corbjin era ancora giovane e in erba.
Corbjin è poi diventato quello che conosciamo: un grande fotografo riconoscibile per i suoi ritratti enigmatici e iconici (U2,Miles Davis, Robert De Niro, Clint Eastwood, Damien Hirst) poi designer e pioniere nei video musicali nonché pluripremiato regista di lungometraggi.

Nel 1977 Tom Waits godeva già di una certa fama nel mondo e aveva scritto alcuni dei suoi dischi intramontabili, caratterizzati da quello spirito a tinte fosche tipico di Los Angeles e influenzato da scrittori come John Fante e Jack Kerouac quindi permeato dal jazz e dal blues respirato da Tom durante l’infanzia. Poco dopo nascerà la sua storia d’amore e di collaborazione con Kathleen Brennan che darà vita a pietre miliari come Rain Dogs (1985) e Mule Variations.A seguire il cinema insieme a Francis Ford Coppola e Jim Jarmusch, e per finire lavori teattrali insieme al leggendario Robert Wilson.

Queste prime fotografie assumono grande importanza perchè simboleggiano il primo intrecciarsi di due carriere speciali, due carriere che si auto alimenteranno e cresceranno in parallelo. Sono i germogli di una storia che si farà e che tutti noi conosciamo.La personalità vibrante di Waits ha aiutato Corbjin a definire il proprio stile fotografico mentre Corbjin ha aiutato Waits a conciliare la parte più teatrale di Waits con il suo stile musicale.


Anton picks up a small black box, points it at you and all the leaves fall from the trees. The shadows now are long and scary, the house looks completely abandoned and I look like a handsome… undertaker. I love working with Anton, he’s someone with a real point of view. Believe me, I won’t go jumping off rocks wearing only a Dracula cape for just anyone,” Tom Waits


It’s rare to take photographs of someone over a 30+ year period. Our work together developed totally organically and that’s a beauty in itself. We are very serious about our work but when it comes to working together, we’re like children resisting maturity. It’s liberating and a much needed legal drug.” Anton Corbjin

POTETE PRENOTARLO SU:
www.tomwaitsstore.com
www.schirmer-mosel.com



Tom Waits su OndaRock
Recensioni

TOM WAITS

Bad As Me

(2011 - Anti)
Breve compendio di una grande carriera per Tom "ruggine e miele" Waits

TOM WAITS

Orphans: Brawlers, Bawlers And Bastards

(2006 - Anti)
Più di 50 canzoni divise in 3 cd per raccontare tre differenti versioni di Tom Waits

TOM WAITS

Real Gone

(2004 - Anti / Epitaph)

TOM WAITS

Alice - Blood Money

(2002 - Anti)
Il maestro di Pomona riparte nel nuovo millennio con due nuovi album

TOM WAITS

Swordfishtrombones

(1983 - Island)
Lo zibaldone supremo del maestro di Pomona

News
Speciali

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.