13-06-2013

Un po' di pausa per i Bloc Party, ma nessuno scioglimento

di Silvio Don Pizzica
Un po' di pausa per i Bloc Party, ma nessuno scioglimento

Sembrano affrettate le voci sul fatto che l’avventura di Kele Okereke, Russell Lissack, Gordon Moakes e Matt Tong a nome Bloc Party sia ormai giunta al capolinea. La formazione post-punk revival londinese nata nel 1999 che incise il suo primo full length, “Silent Alarm”, solo nel 2005 ha annunciato lo scioglimento "fino a data da destinarsi" dopo l’ultima deludente prova dello scorso anno chiamata “Four”.

Non sono tuttavia ancora chiari i motivi veri di questa decisione: che si tratti di una semplice trovata per dare nuova luce a una storia artistica che sembra effettivamente arrivata alle sue battute conclusive?



Bloc Party su OndaRock
Recensioni

BLOC PARTY

Hymns

(2016 - Infectious Records)
Il ritorno della band di Kele e Russell a quattro anni dal bizzarro “Four”

BLOC PARTY

Four

(2012 - Frenchkiss)
Gli indie-rocker britannici pił in vista spiazzano ancora

BLOC PARTY

Intimacy

(2008 - Wichita)
Una delusione elettro-rock dagli alfieri della neo-wave

BLOC PARTY

A Weekend In The City

(2007 - V2)
Seconda prova per la band-rivelazione di "Silent Alarm"

BLOC PARTY

Silent Alarm

(2005 - V2 Records)
Il giovane quartetto britannico si candida a essere la hot band del 2005

News
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.