09-01-2014

OndaWatch: Altre di B

di Martina Gamberini
OndaWatch: Altre di B

Di nuovo una band italiana nella nostra rubrica sui gruppi emergenti di questa settimana. Si chiamano Altre di B, sono cinque ragazzi di Bologna, e suonano insieme dal 2006, quando Alberto, Andrea, Giacomo, Giovanni e Vittorio andavano ancora al liceo. Ma a differenza di molti gruppi che nascono un po’ per caso tra i banchi di scuola, loro di strada ne hanno fatta. 

Nel novembre del 2011 è uscito il loro primo disco, “There’s a Million Better Bands”, autoprodotto,  registrato interamente a Firenze, alla Foears Records. Il titolo dell’album, carico di ironia, riprende una frase della canzone “We’re Not Gonna Make It” dei Presidents Of The U.S.A, uno dei loro principali gruppi di riferimento insieme ai canadesi Tokyo Police Club e agli inglesi Milburn. Innegabili, in questo disco, sono le influenze dei primi Arctic Monkeys, con accattivanti riff di chitarra dal sapore brit-pop, ritmi incessanti di basso e batteria e synth che contribuiscono a creare un’atmosfera spensierata. A rendere il tutto ancora più convincente è l’instancabile voce del cantante, che sembra essere stata registrata tutta d’un fiato e fa sì che in questi trenta minuti la tensione rimanga sempre alta.  

 



Di città italiane ormai Le Altre di B ne hanno viste tante, non solo in terra emiliana, dove, tra i molti concerti, hanno aperto anche le date bolognesi di band come Pete And The Pirates e Frightened Rabbit. Dopo avere suonato sul palco dello Sziget Festival quest’estate, alla fine dello scorso novembre hanno portato le loro canzoni fin negli Stati Uniti, in una serie di date tra New York e il New Jersey.

 

L’uscita del loro nuovo album è prevista nei prossimi mesi. “Sport”, questo il titolo del loro secondo lavoro, conterrà 10 tracce e sarà “un omaggio agli sport e agli sportivi minori: tennis, scacchi, ciclismo e quant’altro” – come hanno dichiarato le Altre di B in un’intervista. Ad anticiparne l’uscita, a metà dello scorso anno è stato pubblicato il video per “Sherpa”, il primo singolo estratto da questo nuovo album. “I’m so glad I’m climbing Everest” canta Giacomo nella canzone, sulla base di una ritmata melodia dai toni ancora indie-rock ma con qualche accenno di elettronica in più rispetto alle canzoni del primo disco.  Ed è proprio della “scalata” che hanno intrapreso questi cinque giovani musicisti che pare si parli in “Sherpa”, un’esperienza senza troppe pretese, la loro, caratterizzata dalla stessa energia che ogni loro canzone sprigiona.






Altre di B su OndaRock
Recensioni

ALTRE DI B

Miranda!

(2017 - Black Candy)
Il terzo lavoro della band bolognese sposta l'attenzione dal mondo calcistico alla mappe geografiche

ALTRE DI B

Sport

(2014 - Gente Bella - La Pioppa)
Alla seconda prova dopo l'esordio di "There's a million better bands", i giovani bolognesi non steccano ..

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.