28-05-2015

ANTEPRIMA: Stash Raiders - Apocalyptipop [streaming]

di Fabio Guastalla
ANTEPRIMA: Stash Raiders - Apocalyptipop [streaming]

“Apocalyptipop”, album di esordio degli Stash Raiders, uscirà a inizio giugno per la neonata etichetta catanese Hopeful Monsters. Il disco, con nove tracce per 37 minuti di musica, è stato registrato su nastro a 16 tracce e mixato in analogico dagli stessi componenti della band tra giugno e luglio 2014. Coerentemente con il suo titolo “Apocalyptipop”, è una “apocalisse pop”: un viaggio divertente e colorato con nove tappe per 37 minuti di musica, nel quale si disvelano i tanti percorsi che conducono alla musica universale partendo dalle più diverse radici popolari. Un album a cavallo tra art-rock, inflessioni etniche e influenze derivanti dal background dei musicisti che compongono il progetto. 

Gli Stash Raiders sono uno stranissimo patchwork di musicisti, tutti con provenienze assolutamente diverse, se non contrarie: alla sezione ritmica il duo fraterno composto da Davide Toscano al basso e Luca Caruso alla batteria (già insieme in Bidiel e Crusade); all’acidissima chitarra Luca De Iorio (Boilers, Raindogs); al sax, violino, chitarra, voce e sitar Davide Iannitti (Loveless Whizzkid); Francesca Giunta aggiunge un magico clarinetto alla sua bella e fresca voce che si intreccia con quella del direttore d’orchestra, Sacha Tilotta (Three Second Kiss, Shannon Wright live, Peter Kernel live), che oltre a cantare coordina tutte queste belle teste con la sua tastiera e la sua fantasia. 


 



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.