03-06-2015

XV edizione del Festival Suoni per il Popolo

di Maria Teresa Soldani
XV edizione del Festival Suoni per il Popolo

Al via anche quest’anno Suoni per il Popolo, appuntamento imperdibile della musica dal vivo a Montréal, QC.  Il festival si svolge ogni sera dal 4 al 22 giugno nelle tre venues di Boulevard Saint Laurent – La Sala Rossa, Casa del Popolo, La Vitrola – e il calendario dei concerti di questa quindicesima edizione è ancora una volta ricchissimo.

 

Nato da Mauro Pezzente (Godspeed You! Black Emperor) e Kiva Stimac (Popolo Press), fondatori anche delle tre venues di casa a Mile End, il festival è realizzato dalla Société des Arts Libres et Actuels (S.A.L.A.), organizzazione no-profit locale dedicata allo sviluppo della musica d’avanguardia e sperimentale all’interno della comunità urbana. Suoni per il Popolo presenta infatti dal 2001 un calendario denso di free jazz, musique actuelle, out world, avant folk, avant rock, noise/electronics, sound art, classica contemporanea e Maverick/Outsider music, insieme a cinema e video sperimentali.

 

In apertura quest’anno il doppio appuntamento con J Mascis, per esplorare i due volti folk e noise del grande chitarrista-cantautore di Amherst, MA: in solo elettro-acustico (5 giugno, La Sala Rossa) e col progetto Heavy Blanket, insieme ad alcuni membri dei Godspeed You! Black Emperor (6 giugno, La Vitrola).

Si prosegue con i live di alcuni artisti di area jazz della Constellation Records recentemente usciti con due splendidi dischi: Matana Roberts, la cui apertura è affidata al sassofono in solo di Jason Sharp (7 giugno, Casa del Popolo), Colin Stetson e Sarah Neufeld, con l’apertura di Ryan Sawyer, ex-batterista degli At The Drive In e collaboratore di molti musicisti, tra cui Stetson e Thurston Moore (10 giugno, La Sala Rossa). Matana Roberts sarà anche protagonista del workshop gratuito "Improvisation, Community and New York City" sabato 6 giugno alle 15 a La Sala Rossa.

La violinista e cantante Jessica Moss dei Silver Mt. Zion, a lavoro sul suo disco solista, suonerà invece coi Big Brave, band dalle sonorità noise/slow-core rivelazione della scena locale dell’anno scorso - in uscita con un nuovo disco per Southern Lord Recordings, a cui la Moss ha collaborato – e con i Christ, altra band locale ambient/slow-core in uscita con “Tower”  (8 giugno, Casa del Popolo).

Una serata in parternariato con CKUT e Constellation Records vedrà protagonisti il duo experimental rock Last Ex (Simon Trottier e Olivier Fairfield di Timber Timbre, Fet.Nat, H. De Heutz) con Hiss Tracts (Dave Bryant dei Godspeed You! Black Emperor e Kevin Doria dei Growing) e il chitarrista Tashi Dorji (19 giugno, La Sala Rossa).

Ci saranno anche l’electro rock di Zola Jesus (16 giugno, La Sala Rossa) e il folk etereo di Marissa Nadler (17 giugno, La Vitrola), così come il jazz/punk degli storici Ex (22 giugno, La Sala Rossa).

 

E ci sarà molto altro: il free jazz di Jooklo Duo con il punk di Shining Wizard (6 giugno, Casa del Popolo), l’industrial di Sophia e Karjalan Sissit (12 giugno, La Vitrola), l’ensemble Wrekmeister Harmonies del chitarrista JR Robinson (13 giugno, Casa Del Popolo), i drones e il noise elettronico di Work/Death, Blankets, Sexy Pharmacists, LWA, Lowebrau e Buffalo MRI (15 giugno, La Vitrola), il jazz in duo batteria-sassofono di Chris Corsano e Mette Rassmuss (16 giugno, Casa del Popolo), in solo dei sassofoni di Ken Vandermark e Nonoko Yoshida (19 giugno, Casa del Popolo) e in ensemble di Paal Nilssen Love Large Unit (21 giugno, La Sala Rossa).

 

Tra gli eventi off di Suoni per il Popolo segnalo il 7 luglio a La Sala Rossa il live di Xylouris White, intenso incontro musicale tra  il liuto del greco Georges Xylouris e la batteria dell’australiano Jim White dei Dirty Three (il loro disco “Goats” è stata una delle migliori sorprese del 2014).

 

Per il programma completo: suoniperilpopolo.org

 

 

Alcuni highlights delle ultime edizioni di Suoni per il Popolo:

2014: Low, Swans + Xiu Xiu, tUnE-yArDs, Fuck Buttons, Notwist, Ben Frost, Ought

2013: Lee Ranaldo & Steve Shelley, Jonathan Richman, Oso Blanco, Rhys Chatham & Oneida

2012: Mark Ribot, Voivod, Grouper, William Parker Orchestra, 200 Years con Ben Chasny (Six Organs of Admittance)

2011: Keiji Haino, the Thing con Joe McPhee, Eric Chenaux, Farmers By Nature

2010: Globe Unity Orchestra, Emeralds, Radian, William Basinski, Grimes, Joseph Van Wissem, Julia Kent

2009: TV on the Radio, Jay Reatard, Pink Mountaintops, Tim Hecker, Isis, Six Organs of Admittance, Martin Schmidt (Matmos)



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.