31-10-2017

Underground Youth a Napoli

di Antonio Ciarletta
Underground Youth a Napoli

Il prossimo 18 novembre il Lanificio 25 ospiterà in concerto i The Underground Youth. La band inglese, nome di punta della scena psych-post punk mondiale, è composta dal polistrumentista Craig Dyer e dalla percussionista russa Olya e sarà a Napoli per l’unica data nel Mezzogiorno. La serata sarà aperta dal synth dalla drum machine di Matteo Vallicelli, noto soprattutto come batterista dei Soft Moon, che presenterà il suo esordio solista “Primo”. L’evento è organizzato da SubCulture & No Project.



Underground Youth su OndaRock
Recensioni

UNDERGROUND YOUTH

The Falling

(2021 - Fuzz Club)
Toni apocalittici e folk-noir per il nuovo album della band psych-rock

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.