27-02-2019

Addio a Andy Anderson, batterista nei Cure di Robert Smith a metÓ degli anni 80

di Claudio Lancia
Addio a Andy Anderson, batterista nei Cure di Robert Smith a metÓ degli anni 80 E' scomparso ieri all'età di 68 anni, a causa di una forma tumorale annunciata da lui stesso sui propri canali social qualche giorno fa, il batterista Andy Anderson, noto per aver suonato negli anni 80 nei Cure di Robert Smith.

Clifford Leon Anderson, questo il suo vero nome, nacque a Londra nel 1951. Dopo aver suonato sul finire degli anni 70 in due album di Steve Hillage, divenne nel 1983 il batterista dei Glove, side-project architettato da Robert Smith e Steven Severin (Siouxsie & The Banshees) come diversivo artistico. I Glove incisero un solo album, "Blue Sunshine", nel 1983.

Subito dopo Smith decise di spostare nella formazione dei Cure Lol Tolhurst dalla battteria alle tastiere, consentendo così ad Anderson di guadagnarsi un posto nella line up che registrò il singolo di grande successo "The Lovecats". Il brano venne inserito nell'album "Japanese Whispers", nel quale Andy suonava anche nella traccia 6, "Speak My Language".

Andy Anderson venne confermato anche nella formazione che registrò "The Top" (1984), album che conteneva, oltre al singolo "The Caterpillar", alcune tracce molto amate dai fan dei Cure, fra le quali "Shake Dog Shake", "Give Me It" e "Dressing Up". Il batterista era presente anche nel tour successivo, dal quale venne ricavato il primo disco dal vivo della band, "Concert" (1984). Ma la sua dipendenza dall'alcool lo portò ad assumere attegiamenti aggressivi, l'ultimo dei quali segnò l'estromissione dalla band inglese, per aver picchiato alcune persone in un albergo di Tokyo dopo uno show tenuto nella capitale giapponese.

Le esperienze artistiche successive non aggiunsero molto alla carriera di Anderson, che continuò comunque a collaborare occasionalmente con molti musicisti e a realizzare jingle per spot pubblicitari. Verrà ricordato per le indiscutibili doti tecniche e per essere stato l'unico strumentista di colore ad aver suonato nella band di Robert Smith.

Cure su OndaRock
Recensioni

CURE

Disintegration: Deluxe Edition

(2010 - Universal Music)
"Disintegration" ha compiuto vent'anni e la band di Robert Smith lo celebra con una faraonica ristampa ..

CURE

4:13 Dream

(2008 - Suretone Records/ Geffen)
Tredicesimo album in studio per gli inossidabili profeti dark, guidati da Robert Smith

CURE

The Cure

(2004 - Geffen Records)

CURE

Disintegration

(1989 - Fiction Records)
Il disco della disintegrazione e della purificazione di Robert Smith e compagni, mai così romantici ..

CURE

Pornography

(1982 - Fiction)
L'apoteosi dark di Robert Smith e compagni

News
Live Report
Speciali

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.