"Cosa diavolo ci faccio qui": dal 23 febbraio un night show per cercare di ripartire

26-02-2021

E' partito martedì 23 febbraio un nuovo esperimento per cercare di ripartire, dopo un anno di limitazioni e distanziamenti. La prima puntata di un format all'interno del quale diverse figure che lavorano nel settore della musica dal vivo, della cultura e dello spettacolo, si incontreranno per ragionare, con leggerezza e ironia, sui delicati temi sollevati dall'attuale momento storico. L'obiettivo è condividere esperienze, fare rete, ipotizzare scenari e possibii soluzioni per uscire dalla drammatica crisi che il settore sta attraversando.

Nasce con questo intento "Cosa diavolo ci faccio qui", un modo per dare spazio e voce agli artisti emergenti, tra i più penalizzati degli ultimi mesi, per riflettere sui pro e i contro dello streaming e sulle possibili conseguenze della crisi sanitaria ed economica nel lungo termine. Un "late night show" che vede come conduttore il fondatore di una grande agenzia di booking che non vuole stare con le mani in mano. Accanto a lui una co-conduttrice sottopagata, una resident band, tanti ospiti, e ovvimente molta musica. Il tutto visibile in streaming, sia in diretta che in differita, sul canale Youtube di DNA Concerti.

Ospiti fissi la resident band formata da Adriano Viterbini e Marco Fasolo, mentre  numerosi ospiti si alterneranno sul palco o in collegamento da casa. Fra gli altri: Marco Castello, talentuoso cantautore e polistrumentista siciliano, il performer situazionista Auroro Borealo, due voci significative del nuovo cantautorato italiano come Dieci e Vanbasten, il discografico Emiliano Colasanti e il conduttore radiofonico e televisivo Nicolas Ballario. Presentano lo show Pietro Fuccio, fondatore di Dna Concerti, e l’attrice Silvia Morigi.

La prima puntata dello show è integralmente disponibile al seguente link:
https://www.youtube.com/watch?v=_ZfB_kwLfKw