David Byrne e i Devo insieme per "Empire": ascolta il brano, inserito nella compilation "Noise For Now Vol. 2"

10-06-2024
David Byrne insieme ai Devo per un brano inedito, intitolato "Empire", definito un “ironic capitalist fascist anthem". Originariamente composto per il quinto album da solista dell'ex-leader dei Talking Heads, "Feelings", del 1997, sarà inserito nella compilation pro bono “Noise For Now Vol. 2”, a favore dei fornitori indipendenti di aborti negli Stati Uniti. La raccolta uscirà il 21 giugno, a due anni dal giorno in cui la Corte Suprema degli Stati Uniti ha abolito la storica sentenza Roe v. Wade, con cui nel 1973 la stessa Corte aveva legalizzato l’aborto nel paese. Noise For Now è un’organizzazione no profit che mette in contatto gli artisti e le organizzazioni locali che lavorano nel campo della “giustizia riproduttiva” e l’accesso all’aborto.
Ascolta "Empire" in streaming qui sotto.



"Empire" è il secondo brano estratto dalla compilation, dopo quello di Faye Webster. Rimasto nel cassetto per ben 27 anni, non fu inserito alla fine nella scaletta dell’album "Feelings" perché ritenuto da Byrne "troppo cattivo e caustico". Al suo posto fu pubblicata un’altra collaborazione con Mark Mothersbaugh e Gerald Casale, "Wicked Little Doll". Una versione di "Empire" comparve invece nel disco di Byrne del 2004, "Grown Backwards".
"Beh, i tempi cambiano - ha commentato Byrne - e sicuramente la canzone risuona ora in modo diverso da come poteva apparire allora. È stata una gioia lavorare con i Devo, sapevano esattamente di cosa parlava il pezzo".
Gerald Casale dei Devo ha aggiunto: "Siamo stati a bordo, lavorando con la satira oscura di 'Empire' di David Byrne più di 30 anni fa. La canzone era preveggente e l'abbiamo capita. Ora può essere ascoltata! Purtroppo, le forze della tirannia stanno colpendo impunemente - ha aggiunto il cantante dei Devo - Non sono tanto pro-life quanto anti-choice. Vogliono che le donne vivano in una versione reale di 'The Handmaid's Tale'. Ma siamo più numerosi noi che vogliamo rispettare i diritti umani di coloro che vogliono schiacciarli".
Il primo volume della serie "Noise For Now" è stato pubblicato lo scorso novembre, con contributi di Wet Leg, Maya Hawke, Tegan And Sara e altri.

Nel frattempo, è uscito il tribute album ai Talking Heads "Everyone's Getting Involved: A Tribute To Talking Heads' Stop Making Sense", al quale hanno partecipato Paramore, Girl In Red, Teezo Touchdown, Lorde, Miley Cyrus (con un'originale versione del classico "Psycho Killer"), The National, The Linda Lindas, The Cavemen, BADBADNOTGOOD, Norah Jones, Toro y Moi e Chicano Batman.
Di recente, i Talking Heads sono tornati insieme per celebrare il quarantennale del film concerto "Stop Making Sense", diretto da Jonathan Demme. Ora, la colonna sonora di quel celebre documento live, che riprendeva la band di David Byrne durante una tre giorni live al Pantages Theater di Hollywood nel dicembre del 1983, sarà ristampata in versione 2Lp e 2cd/Blu-ray.
L'Edizione Deluxe, pubblicata l'anno scorso e già esaurita, tornerà nei negozi come vinile nero 2-Lp e vinile trasparente cristallo 2-Lp, entrambe conterranno un libretto di 12 pagine con note di copertina dei membri della band e foto. La versione 2cd/Blu-ray include il libretto di 28 pagine e un mix Dolby Atmos dell'intero concerto, disponibile dal 26 luglio.