I Duran Duran raddoppiano: aggiunta una seconda data a Lucca

26-02-2024
Il ritorno dei Duran Duran a Lucca dopo 12 anni, con il live del 21 luglio prossimo, ha avuto un'accoglienza entusiasmante, tanto che dopo neanche una settimana i biglietti dell'evento sono andati sold-out. Così Simon Le Bon e soci anno deciso di raccogliere l'invito del Lucca Summer Festival a raddoppiare e replicare la sera del 23 luglio.
I biglietti per questo nuovo concerto andranno in vendita da mercoledi 28 febbraio a partire dalle ore 11 su ticketone.it. Ulteriori informazioni sul sito ufficiale del festival.

Dopo la fortunata esibizione del 23 giugno 2022 nel festival "La Prima Estate", dove furono preceduti sul palco dai Bluvertigo, Simon LeBon e compagni saranno dunque nuovamente in concerto in Toscana, ospiti dell'edizione 2024 del Lucca Summer Festival, il 21 e il 23 luglio in Piazza Napoleone. Per l'occasione proporranno una sorta di "greatest hits", ripercorrendo tutte le tappe più importanti della loro carriera ultraquarantennale.
Inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2022, i Duran Duran hanno venduto oltre 100 milioni di album in tutto il mondo, oltre ad aver piazzato 18 hit nelle classifiche americane e 21 hits nella Top 20 britannica. Hanno vinto due Grammy Awards, due Ivor Novellos, due Brit Awards (tra cui "Outstanding Contribution to Music" nel 2004) e ottenuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame. Hanno anche scritto l'unico brano di James Bond che abbia raggiunto il numero 1 negli Stati Uniti, mentre David Lynch ha diretto il loro film-concerto.

L'ultimo album pubblicato dalla band di Birmingham è "Danse Macabre", uscito il 27 ottobre 2023 e ispirato a un concerto per Halloween tenuto a Las Vegas. Tra gli special guest presenti, c'è anche Victoria De Angelis, la bassista dei Måneskin, in azione nella cover di "Psycho Killer" dei Talking Heads. L'album include infatti diversi rifacimenti, oltre a nuove versioni di classici della band di "Rio" e a tre inediti, il primo dei quali è proprio la title track uscita per anticipare il disco e definita da Le Bon e compagni "una celebrazione della gioia e della follia di Halloween". Gli altri brani inediti del disco sono "Black Moonlight", realizzato con il produttore, chitarrista e compositore Nile Rodgers, e "Confession In The Afterlife". In scaletta sono state incluse altre cover di classici a tinte fosche – e non – del passato, come "Paint It Black" dei Rolling Stones, "Spellbound" di Siouxsie And The Banshees, "Supernature" di Cerrone, "Ghost Town" degli Specials e "Bury A Friend" di Billie Eilish.