Vinicio Capossela live al Louvre di Parigi Il 15 dicembre per "La Nuit Napoli"

di Redazione di OndaRock
12-12-2023
Venerdì 15 dicembre Vinicio Capossela sarà protagonista al Museo del Louvre di Parigi di un evento speciale, “La Nuit Napoli”, serata di chiusura della mostra “Napoli a Parigi”, frutto del gemellaggio tra il museo più visitato del mondo e il museo Capodimonte Real Bosco di Napoli. Sotto la piramide trasparente progettata dall’architetto Ieoh Ming Pei, il cantautore terrà alle ore 22 un concerto intitolato “Giocondità”, già esaurito a poche ore dall’annuncio.
Un live speciale, pensato per l’occasione, che incrocerà mito, arte e storia che per secoli hanno unito Napoli e Parigi: “Da flâneur imbucato in questo scambio di bellezza, ho preparato un set di 45 minuti di concerto e l’ho intitolato Giocondità - spiega Capossela - Mi è sempre piaciuto quell’enunciato di Georges Bataille in cui afferma che nelle grotte paleolitiche di Lascaux l’essere umano ha inventato, assieme all’arte, il gioco. Con la sottrazione al tempo dell’utile e alla lotta per la sopravvivenza è venuto il gioco. Ed è singolare che l’opera più celebre del più celebre museo del mondo si chiami appunto Gioconda. In un certo senso tutta l’arte lo è. Anche quella più tragica. Questo concerto vuole riflettersi nelle botole aperte dell’inconscio collettivo che sono le opere d’arte conservate nel più grande museo del mondo, mettendo di mezzo fra Fantomas e Belfagor lo spirito di Pulcinella".

Sul palco con Vinicio Capossela, la formazione che lo ha acompagnato nel tour per promuovere il nuovo disco “Tredici canzoni urgenti”, che ha appena toccato i principali teatri italiani: Andrea Lamacchia al contrabbasso, Piero Perelli alla batteria, Alessandro “Asso” Stefana alla chitarra, Raffaele Tiseo al violino, Daniela Savoldi al violoncello, Michele Vignali al sassofono.
Il concerto parigino del 15 dicembre afferma ancora di più lo stretto rapporto artistico che Vinicio Capossela ha intessuto con la capitale francese sin dagli inizi della sua carriera: a fronte di un memorabile concerto al Théâtre de la Ville, completo già nel novembre 1995, Capossela non ha perso occasione per esibirsi nella capitale francese nel corso degli anni; tra i tanti ripetuti concerti in diverse venue cittadine, dall’Alhambra al Café de la Dance, non si possono non menzionare quello di San Valentino del 2011 a La Cigale, alla chitarra l’unico e solo Jimmy Villotti, quello per il tour celebrativo dei 25 anni di carriera Qu’Art de siècle del 2015, officiato a Les Bouffes du Nord, ospite il geniale misantropo del punk su pianoforte giocattolo Pascal Comelade, con la complicità del violoncellista Mario Brunello e per ultima, la serata del novembre 2018 a Le Trianon, ospite di Daniel Melingo, “il vampiro rokero del tango neoprimitivo”.
“La Nuit Napoli” comincerà alle 18.30 tra spettacoli, performance e laboratori in tutto il museo, mentre alle ore 22 è previsto l’inizio del concerto di Capossela.