Marquez

L'incredibile storia del malinteso tra il Dottor Poto e la banda dell'acqua minerale

2005 (Bluscuro) | pop-rock

Dario Giovannini e Michele Bertoni degli Aidoru; Andrea e Antonio Comandini degli Emmevubì: i Marquez. Un progetto nato quasi per caso e che nel giro di poco tempo ha portato alla creazione dell'etichetta Bluscuro e della "AidoruAssociazione", nata, quest'ultima, per la promozione di eventi e non solo. Un progetto che si presenta con un disco dal titolo wertmulleriano, che rimanda a una sorta di concept sul contatto con il mondo discografico, la presa di coscienza, il totale distacco da esso.

Il tutto, mentre la musica svolge l'ennesima rivisitazione della canzone italiana, facendo andare di pari passo accenti melodici dal sapore "autunnale" con lucide dissertazioni sulle sfumature poetiche di liriche mai banali. Il blues - inteso soprattutto come tonalità emotiva - incontra la tradizione cantautorale con la sua dominante malinconica. Riflessi noir ne amplificano la forza descrittiva, regalando ballate sofferte, come l'iniziale "Buongiorno A Voi", "Una Preghiera" (che accosta certe tonalità dimesse degli Afterhours, redivivi anche in "La Verità E Lo Specchio"), o, ancora, "La Traccia Del Tuo Sangue Sulla Neve".

I Marquez lavorano su di un patetico mai fine a se stesso, sempre cesellato con buona dedizione poetica ("Pathétique"), non lesinando quel senso di mistero che avvolge di sé certe dichiarazioni tanto intime e dolorosamente vicine al cuore da rasentare il non detto ("Kissing -L-"). E', in fin dei conti, una poetica del dettaglio, messa in atto con discreta originalità e senza momenti davvero capaci di far sobbalzare il cuore, ma di certo con un'ispirazione che non lesina mai acquerelli di delicato candore ("Blues Per Teresa"), scenografie epicamente sospese nel vuoto ("Zirurdéla") e sofferte rivelazioni cariche di impetuoso ardore ("Credi Che Oggi Pioverà"). Dettagli che hanno il loro peso anche nei brani leggermente più movimentati, come negli svolazzi di valzer che fanno capolino in "Canzone Per Un Amico (E Per Me)" o nella distorsione trattenuta della solenne marcia de "Il Dottor Poto" (con febbricitante coda elettrica).

Tuttavia, e nonostante la più convenzionale miscela indie-rock di "La Banda Dell'Acqua Minerale" ed "Emme", questo esordio traccia la strada per quella che si presenta come una bella promessa.
  • Tracklist
  1. Buongiorno a voi
  2. Una preghiera
  3. Canzone per un amico (e per me)
  4. Emme
  5. Kissing-L-
  6. Il dottor Poto
  7. La banda dell'acqua minerale
  8. Blues per Teresa
  9. Pathétique
  10. La verità e lo specchio
  11. La traccia del tuo sangue sulla neve
  12. Zirurdéla
  13. Credi che oggi pioverà
su OndaRock
Marquez on web