Acumen Nation

Psycho The Rapist

2007 (Cracknation Records) | industrial-metal

Setacciando a fondo i rimasugli industriali ancora in circolazione, ci si può imbattere in "Psycho The Rapist", ottava prova degli americani Acumen Nation. Titolare della musica è Jason Novak, strumentista e produttore radicato nella scena di Chicago dalla fine degli anni Ottanta. Appresa la documentazione sulla discografia della band, appare abbastanza evidente il tentativo di spostare il baricentro formale del genere su assetti non propriamente dipendenti da Al Jourgensen e Trent Reznor. Questo è già un motivo di interesse. L'industrial-metal degli Acumen Nation affonda gli artigli nell'esperienza drum'n'bass e hardcore.

Eppure, la ricetta di “Psycho The Rapist” rischia di cadere nel déjà vu fin dalle prime battute, ricaricata dall'installazione di contenuti ormai superati. "Fanglorius" è eccessivamente pretenziosa, ampollosa nella programmazione elettronica, e finisce con lo sprofondare in arrangiamenti post-core convenzionali. Proseguendo su questa strada, le cacofonie velleitarie di "Hatchet Harry" non sollevano i sensazionalismi gratuiti dalla mediocrità. Per ascoltare migliori coesioni drammatiche, bisogna aspettare l'accoppiata "Sirvix"-"No Imagination": i dialoghi cinematografici, la brutalità delle chitarre unita all'amplificazione ambientale dell'insieme fanno pensare ai Today Is The Day che incontrano Aphex Twin.
"Remedial Math" trasferice la pesantezza dei Meshuggah in una techno fredda e matematica, anche se il ritornello si spappola in pura violenza punk. Il cambio di pelle agitato nella percussività di "Idle Lisergic Corpse" allevia la rabbia accumulata ed è sorprendentemente ballabile, sebbene scada presto nel banale.

L'album si spegne ripetendo forzatamente gli stessi luoghi comuni nei dieci minuti finali di "Acumen Trapanation", enciclopedia riassuntiva delle loro ispirazioni e radiazione cosmica che mette la parola fine a ogni discorso.

Riunendo i difetti della musica industriale odierna, la segnalazione degli Acumen Nation non danneggia il deserto circostante.

(10/11/2007)

  • Tracklist
  1. Fanglorious
  2. Hatchet Harry
  3. Elective Surgical Strike
  4. Sirvix
  5. No Imagination
  6. Remedial Math
  7. Idle Lysergic Corpse
  8. Holy Terror
  9. Bodies Per Minute
  10. Penultimatum
  11. Acumen Trapanation
Acumen Nation sul web