Inseta

Inseta

2007 (Autoprodotto) | pop-rock

Quintetto romano, gli Inseta sono l’ennesima compagine alle prese con un pop-rock di dubbia fattura, tutto proteso all’imitazione di pseudo-eroi nazional-popolari (mi vengono in mente, ora come ora, Francesco Renga e Negramaro – ma la lista potrebbe essere lunghissima) capaci solo di far girare a vuoto la musica italiana (e non solo quella...).

Probabile ci sia del buono in queste otto tracce (e, magari, qualcuno sarà anche capace di trovarlo…), ma, per quanto ci riguarda, non abbiamo remore nel collocare questo lavoro dentro lo sconfinato cumulo di opere inutili che ingolfano, ogni anno, la produzione musicale nostrana.

Come al solito, è il tema dell’amore a dominare la scena. E, come al solito, la banalità dimostra di essere un killer senza regole. Così, anche se l’iniziale “Sento Addosso Il Vento” prova a dare un respiro quasi epico al tutto, a cominciare da “Basta Poco” le cose iniziano a farsi stantie, pur cercando una sofisticazione “rock” che non disdegna di sposare la causa dell’elettronica d’arredamento (e, si sa, ormai è una vera e propria moda...).

Poi, ovvio, non può mancare la ballatona amore-sì amore-no (“Due Strade”), di cui l’epopea accorata di “Dentro di Te” sembra essere un maldestro tentativo di “rarefazione” emozionale. Stucchevoli anche le aperture hard di “In Seta” e l’esercizio di stile, col pilota automatico, di “Ti Chiedo Scusa”. Non si capisce, poi, dove vogliano arrivare con “Dovrei Riuscire”, ennesima, lagnosa dichiarazione d’amore che assesta (finalmente!) il colpo definitivo.

“L'è tutto sbagliato! L'è tutto da rifare”, diceva un tizio.

(27/11/2007)

  • Tracklist
1. Sento Addosso Il vento
2. Basta Poco
3. Due Strade
4. In Seta
5. La Mia Anima
6. Dentro Di Te
7. Ti Chiedo Scusa
8. Dovrei Riuscire
su OndaRock
Inseta on web