Sic Alps

U. S. E Z

2008 (Siltbreeze) | shitgaze, lo-fi

Nati da una costola degli Hospitals, i Sic Alps provengono da San Francisco e inscenano una battaglia piuttosto futile tra garage, lo-fi pop e psichedelica indolenza.
Non fanno paura a nessuno: la loro musica scivola via senza molte preoccupazioni, qualche sbandata qui, qualche accento selvaggio lì, un po’ di adrenalina, molto rumore per nulla. Non che ce ne fosse bisogno, ma certi musicisti hanno la testa dura.

C’è una pigrizia di fondo che intacca gran parte di queste tracce. Un modo di fare fin troppo svogliato che non può passare inosservato... e che, anzi, più di una volta finisce pure per infastidire... La volontà di suonare lo-fi per dimostrare al mondo che sporco è bello, che la pulizia fa ribrezzo, insomma, questa volta non porta da nessuna parte. E, se il precedente, più abrasivo "Pleasures and Treasures", poteva almeno contare su qualche (ma proprio a voler essere benevoli!) effetto "sorpresa", "U.S. EZ", nonostante lo spazio maggiore concesso alla melodia, resta un ascolto stranamente più indigesto.  

Ma non è solo questo, il problema. Il povero Syd Barrett, infatti, te lo ritrovi sballottato un po’ dappertutto: nella sommessa “Everywhere, There”, in una “Clubbing For $$” che sembra svanire da un momento all’altro, tra gli sbadigli di “Inventing A Common Rule” e quelli di “Co/Ca”…

Quanto al resto, il buon vecchio garage-rock - degradato (“Massive Place”), vagamente tradizionalista (“Bathman”) o convertito allo zucchero filato (“Gelly Roll Gum Drop”) – la folk-ballad sbilenca, a zonzo in un vicolo cieco, di “Bric Jaz”, il pop acido d’ascendenza Sixties di “Sing Song Waitress” e qualche caciara rumorista alla cazzo di cane… (“N##JJ”).

Bah. Roba pressoché inutile da una band di merda (tanto, loro non si offendono...).

(16/10/2008)

  • Tracklist
1. Massive Place
2. Bric Jaz
3. Sing Song Waitress
4. Put The Puss To bed
5. Bathman
6. Everywhere, There
7. Mater
8. Clubbing For $$
9. Inventing A Common Rule
10. N##JJ
11. Gelly Roll Gum Drop
12. Co/Ca
13. Bric Jaz (Reprise)
14. Quai Des Orfevres
Sic Alps su OndaRock
Recensioni

SIC ALPS

Sic Alps

(2012 - Drag City)
Lontani da certi sfasci lo-fi, ripuliti e meglio prodotti, tornano i Sic Alps

SIC ALPS

Napa Asylum

(2011 - Drag City)
Il convincente ritorno dei Sic Alps all'insegna di un garage languido e sottilmente disturbante

News
Sic Alps on web