( Trevor ) Jones

Hopeland

2009 (Meme) | pop-songwriter

Che strano il destino di Trevor Jones, dopo una serie di eccellenti album con i Miracle Mile sembra che il mondo si accorga di lui solo ora, eppure la sua discografia è ricca di episodi eccellenti, non solo il recente "Limbo" (un vero capolavoro) ma anche "Bicycle Thieves", "Alaska", "Glow" meriterebbero gli onori di pubblico e critica.
 
La genesi di "Hopeland", suo primo album solista, si radica nel desiderio del musicista di sfuggire all'inquinamento acustico londinese per ritrovare un equilibrio tra il quotidiano e la tranquillità. La volontà di restare fuori dal caos anche discografico ha permesso ai Miracle Mile di realizzare album di cantautorato pop eccellenti, immaginate i Prefab Sprout di "Steve McQueen" e il Costello di "Imperial Bedroom" e vi sarà incomprensibile la cecità del music business e di parte della critica, che non ha mai tributato i giusti onori al gruppo inglese.

Marcus Cliffe, compagno d'avventura nei Miracle Mile, resta al banco di produzione dell'album, che si svolge su registri più intimi e folk-oriented rispetto alla produzione del gruppo. Le brevi parti recitate invitano a un ascolto più attento di questo diario intimo e confidenziale, dove l'autore esprime in modo più diretto e partecipato le sue velleità artistiche.
 
Il patrimonio lirico di Trevor Jones resta immutato, essenziale mai sdolcinato, e scivola sui soliti registri country-pop e folk con una quantità minore di contaminazioni jazz e soul.
I toni più riservati archiviano momenti memorabili in "To Tell You The Truth" e "Bluer Skies Than This", mentre le atmosfere più intense e corpose di "Coffee And Stars" e "November" rimandano all'avventura in duo dei Miracle Mile.
Merita qualche parola in più la solare title track "Hopeland", che s'inserisce nella miglior produzione del musicista, elegante, ma anche seducente, trascende il pop per sconfinare nella miglior canzone d'autore, pregio che sembra caratterizzare tutto l'album.
Jones possiede un naturale istinto per il pop e diventa difficile trovare punti deboli in questa ennesima meraviglia, un disco che ogni amante del cantautorato dovrebbe ascoltare prima di archiviare i migliori album di questo 2009.

(22/12/2009)

  • Tracklist
1. Speloncato
 2. Realer Than Real
 3. A Truth Revealed
 4. Something Resembling Love
 5. Grace Note
 6. To Tell You The Truth
 7. Tacit
 8. Bluer Skies Than This
 9. Occi
10. Something Fine
11. The Swimmer
12. November
13. Touch And Go
14. Jesus Shirt
15. Girl On A Bridge
16. Pickle
17. Coffee And Stars
18. Ocean Bound
19. Bellwether
20. Catcher Caught
21. Sweet Vanilla
22. After The Rain
23. Hopeland
24. That Night The Wine Was The Colour Of Blood
25. Homeward
26. The Cackle Of Crows
Jones su OndaRock
Recensioni

JONES

Carver's Law

(2019 - Meme)
Quinto album solista per il leader dei Miracle Mile

JONES

Happy Blue

(2015 - meme)
Un altro scrigno di raffinate canzoni d'autore per il cantante dei Miracle Mile

JONES

To The Bone

(2014 - Meme)
Il cantante-leader dei Miracle Mile alle prese con i fantasmi della disillusione in un altro pregevole ..

JONES

Keepers

(2010 - Meme)
Un incontro poetico tra Costello e gli Aztec Camera per il genio pop di Trevor Jones

( Trevor ) Jones on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.